Monza, problema attacco: ritorno di fiamma per Galliani

Problemi in attacco per il Monza, che potrebbe realizzare l’acquisto di un bomber da regalare a Stroppa: ritorno di fiamma per Galliani

Galliani © Getty Images

Non è iniziata nel migliore dei modi la Serie B del Monza alla guida di Giovanni Stroppa. La classifica vede i brianzoli al decimo posto dopo 4 giornate di campionato. Lo scorso sabato è arrivato uno scialbo pareggio contro la neopromossa Ternana, il terzo dopo quelli con Reggina e Spal. Fino ad ora solo una vittoria con la Cremonese di Fabio Pecchia. Freno a mano tirato per i biancorossi, che per il momento non riescono a ingranare marce più elevate. Il dato più preoccupante è senza dubbio quello che riguarda la quantità di gol fatti.

Se la retroguardia è riuscita a tenere botta prendendo solo 2 reti, il reparto offensivo non ha dato l’apporto che ci si aspettava. Tre marcature soltanto e tanta difficoltà a gettare la sfera in rete. Questo è ciò che ci hanno raccontato i primi 360 minuti del club di Berlusconi. Complice dei problemi in avanti la frattura rimediata da Andrea Favilli in allenamento, che lo costringerà la punta di proprietà del Genoa a stare ai box per diverso tempo dopo l’intervento. C’è preoccupazione in questo senso e, se non dovesse avvenire un miglioramento, la società potrebbe intervenire nel calciomercato di gennaio con l’acquisto di un bomber. A tal proposito, ci sarebbe un ritorno di fiamma per l’AD Adriano Galliani.

LEGGI ANCHE>>> Giuseppe Ambrosino, da Procida con furore: il talento del nuovo 10 azzurro

Bomber a gennaio per il Monza: tentazione ex Milan per Galliani

Lapadula © Getty Images

Stiamo parlando di Gianluca Lapadula. Il centravanti peruviano, classe ’90, ha tanta esperienza anche nella massima serie e potrebbe essere una buona soluzione per ritrovare la via del gol. Si tratta di una vecchia fiamma di Galliani, che lo volle anche al Milan.

LEGGI ANCHE>>> Colpo a zero UFFICIALE: i campioni in carica pescano l’ex Serie B

Il Benevento, dal canto suo, è possibile avanzi una richiesta alta da 7-8 milioni di euro, nonostante il contratto in scadenza giugno 2023. Sarebbe un modo per respingere l’eventuale assalto in modo tale da non rinforzare una diretta concorrente alla promozione.

Emanuele Tavano:
Related Post