Reddito di cittadinanza, “Insostenibile, durerà un anno”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:36

Una notizia che spaventa i richiedenti reddito di cittadinanza: non ci sarebbero le condizioni per poterlo sostenere a lungo. Ecco la possibile soluzione

reddito di cittadinanza Di Maio Tridico INPS
Di Maio e Tridico (Getty Images)

Una situazione parecchio intricata, quella relativa al reddito di cittadinanza. Oltre alle note difficoltà nell’erogazione dei compensi e nella definizione del sussidio spettante ad ogni richiedente, sta iniziando a prendere piede l’ipotesi che la misura assistenziale prevista dal Movimento 5 Stelle possa avere vita breve, o a cambiare un po’ la sua natura. Questo è ciò che riporta ‘Il Giornale’, secondo cui la sostenibilità a lungo termine non sarebbe per niente garantita e anzi si rischierebbe che dopo un anno sarebbe impossibile erogare il sussidio. Una serie di acrobazie contabili stanno facendo sì che attualmente il Governo potrebbe risparmiare tra i 2,3 e i 2,6 miliardi di euro nel 2019 e tra i 4 e i 5 miliardi il prossimo anno.

Tutto denaro che andrebbe a finanziare il progetto della flat tax per il ceto medio, che unito agli stanziamenti per i rinnovi contrattuali della pubblica amministrazione (1,4 miliardi nel 2020 dagli 1,1 miliardi stanziati quest’anno), potrebbero portare ad un corposo aumento della pressione fiscale. In un’ottica di spending review, secondo il quadro tracciato dal quotidiano milanese, a queste condizioni se non c’è una crescita economica super non resta che diminuire le spese assistenziali, come il reddito di cittadinanza.

Leggi anche — > Reddito di cittadinanza, un “tesoretto” che divide il Governo

INPS, Tridico “riduce” il reddito di cittadinanza: “Sarà di circa 520 euro in media”

Alla fine, a conti fatti, il reddito di cittadinanza non raggiungerà la quota prevista di 780 euro pro-capite se non in casi di bisogno reale. Fra aventi diritto a cifre più basse e chi invece dovrebbe raggiungere la cifra completa, la media è di poco superiore ai 500 euro, come ha spiegato il presidente dell’INPS Tridico: “L’importo medio del reddito sarà di 520 euro a nucleo. Quindi, se i numeri saranno questi, il costo finale sarà di circa 7 miliardi, con un risparmio di un miliardo sulla cifra messa a bilancio, pari a 7,5 miliardi nel 2020.