Calciomercato Juventus, occhi sul baby bomber nell’affare Romero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:44

L’Atalanta punta Romero per la difesa di Gasperini. La Juventus nell’operazione potrebbe chiedere il cartellino del giovane attaccante Piccoli

Juventus Gockan
Fabio Paratici, CFO della Juventus (Getty Images)

La Juventus guarda in casa Atalanta ma non solo per i big Zapata e Gosens. Le due società stanno parlando da diverse settimane e in questa finestra di mercato potrebbero partorire qualche operazione interessante. Versante nerazzurro si sarebbe raffreddata la pista Perin tra i pali, con la dirigenza orobica che negli ultimi giorni avrebbe messo nel mirino soprattutto Romero in casa Juve.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, assalto alla Juventus | Corsa al talento in Serie B

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Monza, colpo triplo dall’Atalanta | I dettagli

Juventus Under 23, idea Piccoli nell’operazione Romero

Roberto Piccoli (Getty Images)

Gasperini ha chiesto un difensore giovane e del profilo dell’argentino, rientrato a Torino terminato il prestito al Genoa. Romero non sarebbe nei piani di Pirlo e sarà inserito in qualche affare di mercato questa estate. L’Atalanta sembra al momento la squadra più accreditata per assicurarsi il classe ’98 dalla Juventus, dal quale a giugno i bergamaschi hanno prelevato un altro giovane come Muratore. I bianconeri invece a gennaio avevano chiuso il colpo Kulusevski e potrebbero guardare ad un altro baby della florida cantera dell’Atalanta nell’operazione per Romero. Nei pensieri della dirigenza della Continassa potrebbe esserci Roberto Piccoli, bomber della Primavera e capocannoniere dell’ultima Youth League con 8 reti (32 complessivi in stagione).

Roberto Piccoli (Getty Images)

Il classe 2001 è stato adocchiato già da diverse compagini in Italia e all’estero e sotto la Mole verrebbe inserito nell’Under 23 di Zauli. L’Atalanta crede però nelle potenzialità del giocatore e al momento non vorrebbe perderne il controllo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Monza, Giovinco lontano | Le ultime di BNEWS

G.M.