Football Under, da Diego Rosa a Rovella | I consigli per gli acquisti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:01

Dal calcio internazionale a quello di casa nostra, dal talento di Diego Rosa alla prima gara da titolare in serie A di Rovella con la maglia del Genoa, dopo lo spezzone di San Siro dell’andata; la mappa del viaggio di Football Under.

SerieBnews.com si muove tra i movimenti della Juventus, abile a pescare giovani talenti, e le storie di chi si affaccia alle grandi opportunità di conquistare il mondo del calcio.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, fatta per tre giovani: scambio in B

Calciomercato, da Samuel Iling a Ripani | Il mercato dei giovani della Juventus

1. L’academy del Chelsea è una miniera di talenti, riesce a produrre tanti giocatori interessanti, di grande livello. La Juventus ha messo nel mirino Samuel Iling Junior, esterno offensivo classe 2003 (soltanto il 4 ottobre compirà diciassette anni), nazionale inglese Under 17 che ha portato a casa anche tre presenze sotto età in Youth League.

2. Vigor Senigallia, Pescara e Juventus, è il percorso di Riccardo Rossi, centrocampista classe ‘2004 su cui ha puntato il club bianconero riscattandolo dopo averlo preso già a fine gennaio, non ha potuto mettersi in mostra ancora alla Juventus a causa dei campionati interrotti per l’emergenza coronavirus. Rossi ha strappato a Pescara anche una presenza sotto età nell’Under 17 e anche un paio di gare nella Nazionale Under 16.

3. Centrocampista senegalese al primo anno in un vivaio professionistico come il Pescara, Mbaye Dieye Baka soltanto a novembre compirà 16 anni ma può già essere soddisfatto di aver convinto la Juventus a puntare su di lui. Nell’Under 17 abruzzese ha disputato nove gare portando a casa anche un gol contro il Lecce e un assist contro l’Ascoli.

4. Diego Ripani due anni fa dall’Alba Adriatica si è trasferito al Pescara, si tratta di un centrocampista classe 2005 dotato di grande talento, il profilo più interessante del vivaio del club abruzzese. La Juventus, infatti, l’ha spuntata ma c’erano anche altre squadre come il Milan che hanno provato seriamente a prenderlo, il club bianconero ce l’ha fatta grazie ai rapporti con il Pescara e alla capacità di costruire una maxi-operazione con l’inserimento degli altri profili.

 

LEGGI ANCHE >>> Giuseppe Di Serio, esordisce il giovane talento del Benevento: ecco chi è 

Da Rovella a Di Serio, le storie belle del weekend

5. L’Inter è nel suo destino, Rovella ha debuttato in serie A a San Siro all’andata e ha giocato la sua prima gara da titolare nel massimo campionato proprio contro l’Inter al ritorno. Rovella è un centrocampista classe 2001 (soltanto a dicembre compirà 19 anni), ha visione di gioco, buone qualità tecniche, ottime capacità nella gestione dei tempi di costruzione della manovra, è un prospetto su cui il Genoa può lavorare. Nicola ha avuto il coraggio di puntare su di lui per 77 minuti in una gara importante in chiave salvezza.

6. La Spal è stata la prima società a subire il verdetto della retrocessione aritmetica, deve inevitabilmente pensare al futuro e un prospetto interessante è Jaume Cuellar, attaccante classe 2001 che ha realizzato otto gol nel campionato Primavera 2 e, dopo quello in Coppa Italia, ha strappato l’esordio in serie A giocando dieci minuti nella sconfitta per 6-1 rimediata contro la Roma.

7. Il 15 febbraio scorso contro il Pordenone il Benevento già dominava il campionato ma non era ancora ovviamente arrivata l’aritmetica certezza della promozione in serie A, in quel momento c’è stato il debutto di Giuseppe Di Serio, attaccante classe 2001 abile nell’attacco alla profondità, discreto sotto il profilo tecnico. Venerdì si è tolto la soddisfazione del primo gol in prima squadra, Di Serio ha sbloccato la gara di Frosinone che poi il Benevento ha vinto 3-2. Di Serio è un “emigrante al contrario”, è nato a Trento, ha giocato fino all’Under 15 nel vivaio del Sudtirol, ha deciso di trasferirsi prima all’Hellas Taranto in Eccellenza e poi al Sava in Promozione. Nell’estate del 2017 il trasferimento al Benevento dove è cresciuto tra Under 17, Primavera 2 e poi prima squadra.

 

Da Diego Rosa a Bakker, dal Brasile alla Francia il viaggio alla ricerca del talento

8. Il Manchester City è pronto ad investire tra i 10 e i 12 milioni per Diego Rosa, centrocampista centrale classe 2002 protagonista al Mondiale Under 17 vinto a novembre dal Brasile. Giocatore dalle spiccate qualità tecniche, è finito anche nel mirino della Juventus ma i Citizens sono in netto vantaggio.

9. Il vivaio dell’Ajax è una garanzia, con questa consapevolezza il Paris Saint Germain si è mosso la scorsa estate portando a casa Mitchel Bakker, esterno sinistro classe 2000 che ha trovato spazio nella finale di Coppa di Lega vinta dal Psg contro il Saint Etienne. Bakker ha ottime qualità atletiche e fisiche, spicca in entrambe le fasi di gioco, è rapido e abile a recuperare palloni.

10. In Francia ci sono tanti giovani talenti interessanti, uno di questi è Chrislain Matsima, difensore centrale classe 2002 del Monaco che si è messo in mostra anche in Youth League nella scorsa stagione con le gare disputate contro Atletico Madrid e Chelsea.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Calciomercato Monza, in chiusura Carlos Augusto: le ultime di BNEWS

Calciomercato, il Torino pesca in B per il centrocampo