Cremonese, Agazzi sul ritorno in campo | Le sue parole

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:14

Il portiere della Cremonese, Micheal Agazzi, affronta il tema della ripresa del campionato: le dichiarazioni dell’estremo difensore tra Coronavirus e futuro

Calciomercato Cremonese Marchetti Milinkovic-Savic Viviano Alfonso
Michael Agazzi (Getty Images)

L’emergenza Coronavirus ha colpito duramente anche il mondo del calcio, molti giocatori sono stati contagiati ed i campionati sono stati sospesi, con la data di ripresa che resta ancora un’incognita. A parlare della situazione che sta vivendo il calcio italiano e di quando e se si riprenderà, è stato il portiere della Cremonese, Michael Agazzi, che ha rilasciato dichiarazioni sul ritorno in campo e sul proprio futuro.

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato Inter, niente Serie B | Il gioiellino regala Kumbulla

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato Pescara, sfida ad un club di A per l’attacco

Serie B Chisoli Spezia Juventus
Pallone Serie B (Getty Images)

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato, idee chiare per Frattesi | Una big di Serie A per il futuro

Cremonese, le dichiarazioni di Agazzi sulla ripresa: “Ora è impensabile”

L’Italia, come il mondo intero, continua a combattere la battaglia contro un nemico silenzioso, il Coronavirus. Anche il mondo del calcio è stato colpito, portando alla sospensione dei campionati nazionali ed internazionali, rinviandoli a data da destinarsi. Proprio della ripresa del campionato ha parlato il portiere della Cremonese, Michael Agazzi, che in un’intervista alla ‘Gazzetta dello Sport‘, alla domanda ”Quando si torna a giocare?”, risponde: ”Ora è impensabile. Amo il calcio, ma ora penso soltanto a chi non ce la fa, a chi è malato, a chi anche 20 giorni dalla guarigione si sente a pezzi. Il calcio è uno sport di contatto, per ogni partita una società sposta 40-50 persone. Difficile immaginarsi la normalità”.

Michael Agazzi (Getty Images)

Infine c’è spazio anche per parlare del suo futuro da giocatore: ”Sono in scadenza, ne riparliamo a giugno. L’estate scorsa avevo qualche dubbio, poi ho deciso di continuare. Ora non so, vivo alla giornata”.

Potrebbe interessarti anche >>> Serie B, il Bruges preoccupa lo Spezia: “Speriamo ci paghino”