Coronavirus, il ds lancia l’allarme: “Giocatori impauriti e club verso il tracollo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:32
coronavirus Trinchera
Pallone della Serie B (Getty Images)

L’emergenza coronavirus spaventa il mondo del calcio. Il ds del Cosenza Trinchera teme il peggio in caso di mancata ripresa del campionato

Tiene ancora banco in Italia, come nel resto del mondo, l’emergenza coronavirus. La penisola, uno degli stati in maggiore sofferenza per l’epidemia, ha disposto ormai da diverse settimane il blocco di ogni attività sportiva. La Serie B, pertanto, si interroga su quale possa essere il prosieguo del campionato. A tale riguardo a parlato il direttore sportivo del Cosenza, Stefano Trinchera, che al Corriere dello Sport ha dichiarato: “In un momento così triste e delicato, penso che la priorità sia salvaguardare la salute di tutti e la qualità della vita delle persone. In merito alla ripresa del campionato, penso sia difficile al momento riprendere a giocare”. E sul taglio degli stipendi: “Penso che tutte le società debbano avere il sostegno di Stato e Istituzioni con aiuti economici e sgravi fiscali”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, assalto ai fratelli Traore | C’è la big della Premier!

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Serie B, sfuma il sogno| Colpa di Balotelli

Trinchera: “Mancata ripresa? Sistema penalizzato a cascata”

Ancora, Trinchera ha detto la sua per quel che riguarda un’eventuale mancata ripresa del campionato: “Così il sistema sarebbe penalizzato a cascata. Mancate fatturazioni, niente sponsor, niente diritti tv e mancata vendita dei biglietti porterebbero le società verso il tracollo. Il tutto potrebbe ripercuotersi sui presidenti che, oltre che di calcio, sono proprietari di aziende e attività che ne risentirebbero. Il rischio è notevole”. Poi il ds del Cosenza ha ammesso: “I giocatori hanno paura di riprendere e sono spaventati, questa è la verità. Prima della trasferta di Verona, molti non volevano partire. Poi i vertici della Lega ci hanno tranquillizzati, ma era il periodo in cui il focolaio in Veneto era già esploso”.

Per tutte le ultime notizie sul mercato di Serie B e non solo CLICCA QUI! 

Coronavirus Trinchera
Trinchera, Bonato e Tinti a colloquio allo Sheraton (Seriebnews.com)

La voglia di tornare in campo è tanto grande quanto la paura stessa di farlo, a causa del virus che ancora miete vittime in Italia. “Chi deciderà il da farsi avrà una responsabilità enorme”, ha concluso Trinchera nel suo intervento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Calciomercato Bologna, doppio affare in B | Quattro club coinvolti!

Serie B, no al ‘modello Juventus’ | Le parole del presidente