Spezia
Spezia (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

SPEZIA ANDRISSI – Per fare un resoconto finale sul mercato dello Spezia, una delle società più attive nell’ultimo giorno di mercato, la redazione di Seriebnews.com ha contattato in ESCLUSIVA il Direttore Sportivo dei liguri Gianluca Andrissi. Ecco le sue parole:

Direttore, ci può fare un bilancio del mercato dello Spezia, in particolare degli ultimi movimenti?

“Siamo stati molto attivi perché volevamo dare più soluzioni al mister, sia per confermare il 3-5-2, sia anche per dare soluzioni diverse per altri sistemi di gioco. Siamo contenti perché abbiamo preso dei ragazzi estremamente motivati e questo mi fa enormemente piacere. Crediamo di aver migliorato ulteriormente la rosa a disposizione del mister. Soprattutto abbiamo preso tanti uomini, prima che calciatori, ragazzi funzionali in grado di dar tutto per la causa”.

Cosa può dirci di Marilungo?

“Siamo contenti di averlo perché ha delle caratteristiche che nessun altro giocatore della nostra rosa ha, all’interno del reparto offensivo. Credo che arrivi anche con l’esperienza giusta, ha 28 anni e ci potrà dare una grossa mano”.

Direttore, alcuni tifosi si sono lamentati molto sui social per le cessioni di Piccolo, Migliore e di Sciaudone. Come le spiega?

“Da quando sono arrivato io c’erano tanti giocatori che volevano cambiare società. Per Sciaudone è stato un discorso diverso. Aveva diverse offerte e noi avevamo specificato anche al suo agente che avremmo fatto un altro ingresso a metà campo. Non volevamo farlo uscire, ma gli abbiamo dato l’opportunità di fare una valutazione in tal senso. A Migliore invece avevamo promesso che se fosse arrivata una Serie A l’avremmo lasciato andare, mentre per quanto riguarda Piccolo era da diversi mesi in cerca di una nuova collocazione. La cosa migliore, comunque, per me, è che a Spezia devono venire giocatori fortemente motivati, così come devono rimanere giocatori fortemente motivati”.

Cosa mi può dire di Diamanti, accostato fortemente allo Spezia?

“Non lo so cosa accadrà, staremo a vedere… Una chiacchierata con l’agente è stata fatta. L’opzione può essere ancora aperta, ma è estremamente difficile”.

Marco Orrù