Reggina, Breda:”Lo spogliatoio è unito”

Roberto Breda

 

Alla fine è rimasto sulla panchina della Reggina. Stiamo parlando di Roberto Breda, tecnico dei calabresi, che dopo la sconfitta contro il Cittadella sembrava ormai giunto al capolinea della sua aventura in amaranto. Confermato dal Presidente Foti, Breda spiega che non ci sono problemi di spogliatoio:”Probelmi di carattere psicologico della squadra non ce ne sono, i miei ragazzi sono delle belle persone che vivono di sentimenti e di emozioni come tutti noi. Il gruppo è unito, è chiaro che lo spogliatoio è composto da 27 personalità diverse e ognuno di loro reagisce diversamente alle situazioni, ma io ho notato solo la voglia di reagire da parte di tutti. Con il Presidente ho un dialogo continuo e mi fa piacere perchè lui è uno che di calcio ne capisce ed è importante confrontarsi. Anche con i miei giocatori il dialogo è continuo, ripeto non ci sono problemi in questo senso. Calo fisico? Non credo, la corsa è buona anche sul finale delle partite. Tra l’altro anche lo scorso anno a Salerno la mia squadra ebbe un calo in questo periodo, ma si riprese alla grande nel girone di ritorno. Col Sassulo con quale modulo? Non lo so, ma comunque non sento il bisogno di cambiare anche perchè ho visto delle buone cose con il 4-2-3-1. Certo, bisogna apportare qualche correttivo, ma sono convinto che contro gli emiliani rivedremo la miglior Reggina”.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta