Ascoli, il dopo-partita con la Sampdoria è stato infuocato

La rete del 2-1 al ’93 di Pasquale Foggia della Sampdoria contro l’Ascoli, ha fatto si che si scatenasse un dopo partita di fuoco in sala stampa, con protagonisti l’allenatore dei marchigiani Castori e il Direttore organizzativo dei blucerchiati, Marino. Il primo aveva detto, a caldo, che la sua squadra ”aveva perso contro dei morti”, mentre il secondo aveva risposto rievocando una vecchia squalifica del mister, per comportamenti non regolamentari. Successivamente, il giorno dopo alla partita, Castori era tornato sull’argomento, chiedendo scusa ai giocatori e all’allenatore della Samp ”per aver usato un gergo non consono ad un tecnico”, mentre continuano le frecciate a distanza con Marino ”al quale ricordo che quell’episodio fa parte del passato e rievocarlo è stato squallido, le mie parole a caldo sono state chiarite, ma le sue rimangono stupidaggini”. Vedremo se seguiranno altre repliche da parte del club ligure.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta