Cellino esplosivo: “Ci paghino i danni”. Poi ‘punge’ Inzaghi

Il presidente del Brescia, Massimo Cellino, si sfoga in merito alla situazione attuale del calcio italiano: “Vedo cose vergognose”

C’è rabbia nelle parole del presidente del Brescia Massimo Cellino rilasciate ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’. Ecco le sue dichiarazioni: In Inghilterra le regole sono diverse, in Italia ce ne sono ma non si applicano: si prova solo a fregare l’altro con tante furbate. Ci hanno svuotato gli stadi e gli sponsor sono calati, ma ho dovuto pagare tutto lo stesso senza avere un euro dallo Stato. Sono spaventato, c’è chi sta peggio e tace. Chiudano pure il calcio, ma ci paghino i danni”.

LEGGI ANCHE >>> BNEWS | Calciomercato Monza, Spal e non solo su Finotto: la situazione

Massimo Cellino
Massimo Cellino © LaPresse

Brescia, Cellino è una furia: “Nel calcio odierno vedo cose vergognose”

Il presidente del Brescia analizza anche la trasformazione del calciomercato: “Non faccio mai interviste, ma adesso parlo perché ho tante cose da dire. Il calcio è cambiato, molti colleghi non ci sono più e non ho riferimenti. La A paga gli agenti quanto la B i giocatori: scherziamo?”. Nel mirino della critica anche la gestione delle gare durante il Covid: “Vedo cose vergognose. L’anno scorso la Salernitana ha vinto a tavolino con la Reggiana che non partì per la trasferta e adesso si è fatta fermare dalla ASL”.

LEGGI ANCHE >>> La Cremonese fa sul serio: nel mirino l’esterno della Juventus

“Sento gente che vuole rinviare le partite. Sa chi lo dice? Gli ‘impiegati’, non quelli che mettono i soldi. Sono bastati 2-3 casi Covid per fermare alcune squadre, altre giocano con tanti positivi: è assurdo. A inizio stagione avevo 3 tesserati no vax, ho intimato loro di cambiare idea altrimenti non sarebbero venuti in ritiro. Ora tutti hanno la terza dose perché noi rispettiamo le regole. Ci vogliono le p***e per far vaccinare la gente”.

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Calciomercato Roma, nuovo assalto dalla B per l’esubero, ma Belgio in pole

Massimo Cellino
Massimo Cellino © LaPresse

Sul mercato e Inzaghi: “Siamo in 28, giochiamo in 14. Dovremo vendere qualche giocatore anche bravo. Inzaghi vuole i trentenni ma io non sono d’accordo. Io ho messo in discussione il mister come metto in discussione sempre anche me stesso. Si sta formando ed è una persona perbene: gli allenatori mi stanno antipatici perché non hanno attributi, lui invece li ha. Ci scontriamo ed è deciso”.

La felpa di Brescia

Prezzo Di Listino:
32,99 €
Nuova Da:
32,99 € In Stock
acquista ora