Monza, Stroppa gongola ma avverte: “Sono tutte forti”

La vittoria al cardiopalma ottenuta contro il Como ha rivitalizzato il Monza: il tecnico Stroppa si gode i tre punti ma non abbassa la guardia

Prima la gioia, poi la delusione, poi ancora il tripudio per una vittoria che prima pareva al sicuro, ma che poi era sfuggita di mano. Tutto questo è stato l’avvincente derby lombardo tra Monza e Como, deciso da una prodezza di Machin che ha vanificato la rimonta dei lariani.

LEGGI ANCHE >>> Serie B, 13^ giornata: i risultati della domenica | Pisa e Monza tornano alla vittoria

Per restare sempre aggiornati e dire la vostra su tutte le news di calciomercato e dai campi della della Serie B, seguiteci sui nostri profili FACEBOOK, TWITTER e INSTAGRAM

Per tutte le ultime notizie di giornata CLICCA QUI!

Machin
Machin © LaPresse

In casa brianzola il sospiro di sollievo del tecnico Giovanni Stroppa si è sentito ben oltre le recinzioni dell’U-Power Stadium. Un ulteriore passo falso – che sarebbe per giunta arrivato dopo una rimonta subita – avrebbe messo nei guai la sua posizione. L’ex centrocampista del Milan è tornato a parlare della sfida contro il Como, e non solo, nel corso di un’intervsta rilasciata ai microfoni di Binario Sport.

Monza, Stroppa non abbassa la guardia

Monza
Stroppa © Getty Images

“Del derby vinto contro il Como mi restano soprattutto i punti, quelli che i ragazzi meritavano più di ogni altra cosa. Il black-out di 15 minuti nella ripresa poteva costare caro ma poi abbiamo avuto la forza di andare a riprendere il risultato grazie ad una straordinaria prodezza balistica di Machin“, ha esordito l’allenatore.

LEGGI ANCHE >>> Serie B, le decisioni del Giudice Sportivo: tegola per due

“La Serie B quest’anno è molto difficile, ci sono squadre ottimamente allestite come il Como e l’Ascoli, che sarà il nostro prossimo avversario. I marchigiani sono allenati benissimo, hanno giocatori importanti ed un’identità ben precisa: non si trovano lì per caso. Aggiungo anche Pisa e Reggina, squadre che magari alla vigilia di questo torneo potevano lottare, sulla carta, per altri obiettivi ed invece stazionano, meritatamente, nelle parti alte della classifica”.