Serie B, rottura e dimissioni irrevocabili | “Toni inaccettabili”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:29

Mentre la Serie B prova a ripartire, arriva una rottura all’interno del club. Ufficiali le dimissioni del dirigente che saluta con una nota ufficiale

Gigi Simoni
Pallone Serie B (Getty Images)

La Serie B lavora per tornare in campo dopo oltre due mesi dallo stop forzato causato dall’emergenza coronavirus. Nel frattempo arrivano novità spiacevoli per la Juve Stabia, che dovrà fare a meno del suo amministratore unico. Vincenzo D’Elia, infatti, ha rassegnato quest’oggi le sue dimissioni attraverso un comunicato stampa rilasciato tramite gli organi ufficiali del club campano.

LEGGI ANCHE >>> Salernitana, addio staff medico | Lo sfogo del responsabile sanitario

Juve Stabia, si dimette D’Elia: “Atto dovuto ed irrevocabile”

Juve Stabia Manniello-Langella
Tifosi Juve Stabia (Getty Images)

Di seguito sono riportate alcune parole rilasciate dall’ormai ex amministratore uno della Juve Stabia, Vincenzo D’Elia: “Per me è un giorno triste, sono costretto a rassegnare le dimissioni dalla carica di amministratore unico della Juve Stabia. La vicenda che mi riguarda è diventata centrale in un contraddittorio, al quale sono estraneo, tra i due soci che nei giorni scorsi ha raggiunto toni inaccettabili e ritengo opportuno prendere le distanze. Lo faccio per il bene della Juve Stabia, società alla quale mi sento intimamente legato dopo un lavoro instancabile di un anno”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juve e Inter, il colpo può saltare | Assalto dalla Premier

Troppe falsità: “La passione è stata infangata da ignobili menzogne che troveranno la giusta risposta nei fatti e non nelle illazioni portate all’attenzione dell’intera città, io sono sempre stato distante per provare a non accalorare gli animi e rasserenare l’ambiente. La curva è stata indotta a contestarmi ingiustamente a causa di notizie non veritiere. Sono state falsità costruite ad arte per meri fini opportunistici, per cancellare il percorso virtuoso che va necessariamente interrotto”.

Serie C Palermo
Pallone Serie B (Getty Images)

Sul futuro: “Rassegnare le dimissioni ne è necessaria ed ineluttabile conseguenza, atto dovuto ed irrevocabile. Spero che con la mia uscita la società ritrovi un nuovo equilibrio apportando le necessarie urgenti risorse organizzative e finanziarie senza le quali si aprirebbe una parentesi disastrosa ed irreversibile per le sorti del club”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Calciomercato, Quaresma in Serie B | Il piano di Milan e Inter

Calciomercato Benevento, spunta l’idea Sottil per l’attacco!