Coronavirus, Favalli denuncia: “Siamo esseri umani, il calcio andava fermato prima”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:11

Parla Alessandro Favalli, uno dei primi calciatori professionisti positivi al coronavirus: ecco le dichiarazioni del terzino della Reggiana

Serie B ripresa campionato
Gabriele Gravina (Getty Images)

Da alcune settimane il calcio (e lo sport in generale) è entrato definitivamente nel vortice del coronavirus, con ormai decine di calciatori contagiati. Tra i primi c’è stato Alessandro Favalli, giocatore della Reggio Audace, la Reggiana, che milita nel campionato di Serie C. Il terzino nato a Cremona ha parlato della sua vicenda, di come ha vissuto i giorni in isolamento e non solo.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Serie B, l’ex Roma pronta al salto in A | La situazione

Coronavirus, Favalli: “Mi aspettavo di essere positivo. Dovevamo fermarci prima”

Alessando Favalli ha raccontato il suo periodo di isolamento dopo la positività al coronavirus: “Sto bene, non ho più febbre e non ho più sintomi da circa dieci giorni, ma sono stati giorni piuttosto forti. Quando ho fatto il tampone mi aspettavo di essere positivo, c’erano stati dei casi in famiglia ed ero più preoccupato per loro. Da settimane sono in isolamento a casa mia, a Cremona, con mia moglie”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, non solo l’Empoli: c’è la fila per il gioiello dalla Serie A

Sullo stop del calcio arrivato in maniera tardiva: “Nessuno pensava potesse essere così, però noi eravamo preoccupati perché abbiamo fidanzate, mogli e bambini. Forse bisognava sospendere tutto prima, ma ormai è andata così. Giocare a porte chiuse ti espone lo stesso a dei rischi”. Sulla ripresa dei campionati: “Il calcio è visto come uno spettacolo, un modo per staccare dalla vita di tutti i giorni, ma anche noi siamo degli essere umani e siamo vulnerabili“.

Per tutte le ultime notizie sul mercato di Serie B e non solo CLICCA QUI! 

Coronavirus Serie B tedesca
Coronavirus (Getty Images)

Infine, Alessandro Favalli, spiega quanto dovrà stare fermo: “Ho un controllo venerdì per vedere se sono negativizzato e poi dovrò farne un altro la prossima settimana per un’ulteriore conferma. Ci sarà bisogno quindi di almeno altri sette giorni“.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Calciomercato Juventus, con Pirlo fa le valigie verso la Serie B

Calciomercato, fuori dai radar: in Serie B per il riscatto