Livorno, Plizzari: tante panchine e 4 gol all’esordio per l'”erede di Donnarumma”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:37

Alessandro Plizzari di certo non ha vissuto uno degli inizi migliori in questa sua esperienza al Livorno, in prestito dal Milan

calciomercato Livorno Plizzari Milan
Alessandro Plizzari (Getty Images)

Alessandro Plizzari, portiere dell’Italia Under 20 e Under 21 e di proprietà del Milan, sicuramente non si sarebbe immaginato una partenza del genere in Serie B. In prestito con la maglia del Livorno, il 19enne ha assistito dalla panchina alle prime sei giornate di campionato cadetto e la settima non si è certamente rivelata migliore. In quell’occasione infatti, all’esordio con la formazione toscana ha dovuto raccogliere per ben quattro volte il pallone dentro la rete nel corso della partita contro il Chievo. Un avvio decisamente ad handicap per colui che era considerato da più di qualcuno come l’erede designato di Gigio Donnarumma nel momento in cui il club rossonero sarebbe deciso a salutare il proprio estremo difensore titolare.

Leggi anche —-> Livorno, il punto su Brignola e Stoian: brutte notizie per il rumeno

Livorno, errato considerare Plizzari come erede di Donnarumma al Milan?

Giudizi che, almeno per il momento, si stanno rivelando quantomeno frettolosi. Plizzari infatti, oltre a queste difficoltà che sta riscontrando, è reduce da una stagione in prestito in Serie B alla Ternana ed un’altra da quarto portiere all’ombra della Madonnina senza mai essere riuscito a mettere piede in campo in una gara ufficiale in Prima Squadra.

Per tutte le notizie sulla Serie B CLICCA QUI!

Ora lui deve innanzitutto convincere il tecnico del Livorno, Roberto Breda, a concedergli ulteriore spazio e fiducia e successivamente confermare sul terreno da gioco quanto di buono già fatto vedere nelle nazionali giovanili.

L.M.P.