Intervenuto nella conferenza stampa di presentazione dell’attaccante Andrija Novakovich, Ernesto Salvini, direttore dell’area tecnica del Frosinone, ha così dato il benvenuto a questo colpo di mercato

Frosinone Salvini Novakovich Reading
Andrija Novakovich (Getty Images)

Queste le parole di Ernesto Salvini, direttore dell’area tecnica del Frosinone, riportate da ‘FrosinoneCalcio.com‘ sul nuovo attaccante Andrija Novakovich: “Novakovich è il prodotto di un lavoro svolto che doveva contemplare alcuni parametri: il primo era quello di un investimento legato all’età. Sapete benissimo che qualsiasi giocatore catapultato nel campionato italiano ha assoluto bisogno di tempi tecnici particolari di inserimento. Per un attaccante poi quel tempo diventa ancora più importante perché si unisce la difficoltà di emergere ed esplodere il proprio potenziale. La seconda caratteristica che abbiamo tenuto in considerazione è quella di aver preso un bravo calciatore, al di là di quello che saranno le sue performances di goleador. A noi interessava anche un calciatore che sapesse giocare la palla, che sapesse dialogare in campo con i compagni. Perché come ho ribadito, noi abbiamo voluto cambiare tendenza tecnica da questa stagione”.

“Il fatto che siamo nel quadrante positivo del lavoro fin qui svolto lo testimoniano gli applausi del pubblico in occasione della gara con l’Ascoli. La squadra ha cominciato ad esprimersi in maniera diversa rispetto a quanto abbiamo fatto in precedenza. C’è stato il cambiamento di modulo, cambiamento di mentalità, abbiamo cercato di ringiovanire la rosa, di rinforzarla con giocatori di proprietà creando dei presupposti che in base a qualità e solidità possono essere tradotti in risultati. Non abbiamo cercato solo di costruire una squadra che faccia punti per stare in corsa con quelle sette-otto squadre importanti, bensì una squadra in grado di essere duratura nel tempo. Una squadra che avrà bisogno di un suo rodaggio, che non sarà semplice”.

Leggi anche —> Entella-Frosinone, Nesta rilancia Dionisi: fuori Citro?

Frosinone, Salvini: “Novakovich frutto di un lavoro certosino”

Salvini ha quindi così proseguito: “Mi spiego meglio: se uno deve elaborare un tema tenendo in considerazione soltanto la traccia non mettendoci nulla di suo, probabilmente ne uscirebbe un tema non oltre la sufficienza e rapido nella stesura; se al contrario quel tema verrà elaborato con fantasia e qualità, forse ci vorrà più tempo per scriverlo ma sicuramente darà frutti importanti. Questo è il riassunto di tutto il lavoro che abbiamo fatto: se riusciamo a coniugare bel calcio a continuità, significa che abbiamo creato il prodotto perfetto”.

Per tutte le notizie più importanti della giornata e del mercato CLICCA QUI!

“Novakovich è il prototipo ideale di calciatore pertinente al progetto: è un giocatore di grande qualità, grandi capacità ed intelligenza. Se riuscirà ad inserirsi velocemente significherebbe che ha anche grandi qualità mentali oltre che tecniche. Il suo arrivo è frutto di un lavoro certosino, di una ricerca che doveva portarci al risultato ottimale”.

L.M.P.