Beppe Grillo (Getty Images)

Per Beppe Grillo il Reddito di Cittadinanza è una misura urgente e fondamentale. Intanto l’Istat comunica dei dati allarmanti in cui versa l’Italia

Dall’Istat vengono comunicati dati preoccupanti in cui versa il paese e dal blog di Beppe Grillo il Reddito di Cittadinanza è una misura urgente da attuare. In Italia circa il 29% dei residenti sono a rischio povertà o esclusione sociale, il 10,1% si trova in condizioni di deprivazione mentre l’11,8% vive in famiglie in cui i membri non hanno la possibilità di lavorare. Viste  le condizioni annunciate dall’Istat, per Beppe Grillo quella del Reddito di Cittadinanza è una manovra fondamentale. Dal blog si legge, inoltre, che chi minimizza o sbeffeggia il Reddito deve vergognarsi. Per Grillo questa misura permetterebbe ad un padre di famiglia che ha perso il lavoro di riavere la propria dignità; permetterebbe ad un giovane di realizzarsi e servirebbe a far trovare un piatto a tavola ad un bambino.

Insomma, il Reddito di Cittadinanza potrebbe aiutare molte persone e da quanto scritto andrà in vigore nel 2019. Nella Legge di Bilancio sono stati stanziati 9 miliardi e uno di questi servirà per riformare i centri per l’impiego. Beppe Grillo afferma che senza fare assistenzialismo il Reddito di Cittadinanza rimetterà in gioco le persone dandogli serie opportunità. Lo Stato, per quanto dichiarato, sarà al fianco di chi si sente tradito, umiliato e abbandonato, aiutando sempre chi ne ha bisogno.

Reddito di Cittadinanza, per Beppe Grillo la vecchia politica ignora le condizioni reali

 

Beppe Grillo (Getty Images)

Per Beppe Grillo la vecchia classe politica è sempre stata menefreghista nei confronti del popolo. Secondo lui, per anni hanno ignorato completamente le condizioni reali in cui versano gli Italiani accusando il Movimento di assistenzialismo. Nel blog si legge che per la la vecchia classe politica il Reddito di Cittadinanza era impossibile da realizzare a causa delle scarse risorse. Dichiarazione ritenuta falsa proprio perchè le basi su cui poter lavorare ci sono e le persone possono contare sull’aiuto dello Stato.