Ascoli, ESCLUSIVO/ Scalise: ”L’anno prossimo salvezza tranquilla. E in generale, puntate sui giovani delle serie minori”

Manuel Scalise

 

Manuel Scalise è un esterno destro dell’Ascoli, classe ’81, che ben si è comportato fin dal suo arrivo lo scorso anno nel mercato di gennaio. Quest’anno punta ad essere uno dei punti di forza della sua squadra, avendo una conoscenza più ampia dei suoi compagni. E’ intervenuto in ESCLUSIVA a ‘Seriebnews’ per parlare della prossima stagione dei bianconeri, dando anche un consiglio in generale a tutto il nostro calcio.

Vi state preparando nel ritiro di Norcia in vista della prossima stagione. Che squadra sta nascendo e quali saranno gli obiettivi del prossimo anno?

E’ ancora presto per dire che squadra stia nascendo, siamo ancora all’inizio e tutte le squadre in questo periodo sono cantieri aperti; la Società sa dove e come operare sul mercato per completare la rosa. L’obiettivo per me è la salvezza, la serie B va sempre presa con le dovute cautele perché è un campionato sempre insidioso.

Immaginiamo che non vorreste più soffrire come la scorsa annata. Cosa si dovrebbe migliorare rispetto a quanto fatto nella stagione 2011/2012?

Lo scorso anno la sofferenza era causata dalla pesante penalizzazione che non concedeva distrazioni e ci costringeva a stare sempre sul pezzo, quest’anno partiremo con maggiore serenità e con una buona squadra credo che potremo centrare una salvezza tranquilla.

Personalmente sei arrivato in Serie B alla soglia dei 30 anni nella stagione scorsa, prima alla Nocerina e poi all’Ascoli. Cosa ti è mancato per approdare prima nel calcio che conta, dopo tanti anni di gavetta in Serie C?

Sì, sono arrivato in B tardi; il motivo credo vada ricercato nel fatto che gli addetti ai lavori vedano poche partite e di conseguenza la serie B finisce per essere un circolo chiuso. Iniziano a notarti magari quando arrivi in C e vinci il campionato. Forse si dovrebbe credere un po’ di più nei calciatori delle categoria inferiori.

In quale ruolo ti trovi meglio? Nel 3-5-2 come esterno destro, nel 4-4-2 come terzino destro o sempre nel 4-4-2 come ala destra?

Mi trovo meglio come esterno nel 3-5-2 o nel 3-4-3.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta