Vicenza-Bari, le pagelle del match del Menti

Michele Paolucci

 

Ecco le pagelle di Vicenza-Bari:

VICENZA

Frison 6,5: Sollecitato spesso e volentieri dal Bari, è bravo in qualsiasi circostanza e conferma di essere pronto per palcoscenici maggiori.

Brighenti 6: Sull’out destro si piazza lui e lo presidia molto bene, diventando quasi insuperabile dalla sua parte.

Martinelli 6,5: Leader di questa squadra, dalle sue parti è dura per tutti passare.

Giani 6,5: Ha il merito importante di far pervenire al pareggio la sua squadra qualche minuto dopo il gol del vantaggio del Bari.

(dal 10′ st Bastrini) 6: Si piazza al fianco di Martinelli e chiude la porta davanti a Frison.

Pisano 6: Guidato quasi in maniera telecomandata da Cagni, non delude il suo allenatore e chiude bene dalla sua parte.

Gavazzi 6,5: Che gran gol quello del 3-1, quello che da la sicurezza della vittoria alla sua squadra.

Soligo 6: L’equilibratore di Cagni. Tanta quantità per il suo Vicenza. Il tecnico dei veneti non fa quasi mai a meno di lui.

Botta 6: Mastino del centrocampo di Cagni, morde le caviglie di tutti ed è utile alla causa nel difendere il doppio vantaggio nel secondo tempo.

Pinardi 6: Lui che dovrebbe dare qualità alla squadra, si mette l’elemtto e va in trincea a combattere. Preziosissimo in fase difensiva nel difendere il risultato.

(dal 39′ st Paro) s.v.

Abbruscato 4,5: Disastroso! Viene tolto all’intervallo da Cagni per disperazione. Non ne azzecca una nel primo tempo. Ha un occasione nitida e la cicca solo davanti al portiere e per due volte preferisce l’azione personale al passaggio comodo per il compagno. In debito d’ossigeno.

(dal 1′ st Baclet) 6: Certamente più attivo del compagno, dà una grossa mano a Paolucci e finalmente per lui, trova una buona prova, visto che ultimamente il vero Baclet non si era più visto.

Paolucci 7: Il gran gol, tanto movimento, dà l’anima per la squadra, smentendo alcuni tifosi che lo vedevano come un bersaglio ultimamente. Questo è il vero Paolucci che in maglia biancorossa poche volte hanno visto.

Allenatore, Cagni 7: Vittoria preziosissima. Rivitalizza una squadra spenta e porta a casa tre punti fondamentali. Per la salvezza, però, è tutto rimandato all’ultima giornata.

 

BARI

Lamanna 6: Prende tre gol, ma non è che può fare grandi miracoli. Due gol del vicenza sono dei colpi di classe di Paolucci e Gavazzi.

Crescenzi 6: Spinge veramente tanto, come al solito, però perde un pò di lucidità dietro, ma è comunque sufficiente la sua prova.

Borghese 5,5: Meglio in attacco con i colpi di testa piuttosto che nelle chiusure difensive.

Dos Santos 5: Contro Paolucci non la vede mai e soprattutto in velocità va tremendamente in difficoltà.

Cavanda 5: Schierato per l’emergenza che ha colpito gli uomini di Torrente, sbaglia approccio alla gara e non combina nulla di buono. Colpevole anche sul gol di Giani. Tolto all’intervallo.

(dal 1′ st Castillo) 5: Poco e niente dal suo ingresso in campo. E’ forse il suo canto del cigno.

De Falco 6,5: Grande qualità per questo centrocampista. Porta in vantaggio i suoi con un gran tiro dalla distanza. Prova a guidare la squadra alla rimonta, che non riesce.

Bogliacino 6: Prova a far girare la squadra, anche se i suoi compagni sembrano un pò distratti, soprattutto nella ripresa.

Scavone 5,5: In difficoltà contro il centrocampi vicentino, prova a cercare fortuna in avanti, ma non ci riesce. Chiede un rigore per un fallo su di lui prima di una conclusione a rete, ma l’arbitro non lo ascolta.

(dal 22′ st Bellomo) 6: Entra bene in campo. Crea pericoli, sfiora il gol, poi lo trova, ma l’arbitro glielo annulla per fuorigioco inesistente.

Garofalo 6,5: Alla fine risulta essere sempre lui il migliore del Bari. Gli unici pericoli dei biancorossi pugliesi sono creati da lui.

Forestieri 6,5: Come ha detto il suo mister Torrente, con i mezzi che ha potrebbe fare molto di più, soprattutto in fase realizzativa. Anche oggi, tira spesso in porta,crea pericoli, ma non segna. Mezzo voto in meno per questo, meriterebbe il 7 pieno, la classe c’è e si vede.

Caputo 5,5: Tra la squalifica e l’infortunio in questa seconda parte di stagione non è riuscito a fare il meglio di sè e anche oggi ha confermato il momento-no di forma.

(dal 28′ st Galano) 6: Cerca la rete, ci prova, ma non cambia il risultato.

Allenatore, Torrente 5,5: I suoi sono anche abbastanza attivi, ma imprecisi davanti. Il punto che manca alla salvezza lo dovrà conquistare sabato prossimo in casa col Gubbio.

 

di Marco Orrù

 

Notizie Correlate

Commenta