Torino, Meggiorini: “Per darci un rigore non basterebbero nemmeno le cannonate. Futuro? Voglio restare qui”

E’ stato lui il match winner contro il Livorno, realizzando una rete pesantissima in chiave promozione. Riccardo Meggiorini segna poco, ma le sue reti sono quasi sempre decisive: “Come tutti gli attaccanti – si legge su “Tuttosport” – ho l’ambizione di segnare, ma non vivo con la fissazione del gol. Per me è importante aiutare la squadra,con corse e rincorse anche in copertura. Quando esco dal campo sono sereno, perchè so di aver dato tutto. Gol di Livorno? Sono stato un po’ fortunato, ho agito di impulso. Il mio spirito? Sono un combattente, non mollo mai. Rigori? Credo che non basterebbero nemmeno le cannonate, ma è meglio stare zitti. Ogni tanto sento parlare di sudditanza psicologica, ma da quando sono a Torino non l’ho mai vista. Promozione? Dobbiamo provare a vincere sempre, abbiamo tanti scontri diretti, ma il Torino non teme nessuno. Match col Padova? Non dobbiamo commettere l’errore di pensare che loro si chiudano in difesa, perchè hanno 4 squalificati. Futuro? Vorrei centrare la promozione con questa maglia. Non significherebbe una conferma al 100%, ma aiuterebbe molto. Io voglio restare qui”.

Notizie Correlate

Commenta