Varese-Pescara, ESCLUSIVO/ Le fasce laterali saranno la chiave del match

Enis Nadarevic

 

Varese-Pescara, anticipo della 34^giornata del campionato di Serie B, sarà un match che probabilmente si deciderà sulle fasce. Le due squadre, infatti, hanno fatto le loro fortune in questo campionato sfruttando la bravura e la potenza nella fasce laterali, difensive e offensive, pur giocando con moduli diversi.

Il Pescara si presenta con il classico 4-3-3 zemaniano, con i continui inserimenti in fase offensiva dei due terzini, quest’oggi Balzano a destra, in sostituzione dello squalificato Zanon e Bocchetti a sinistra, per creare la superiorità numerica. E quando gli esterni bassi non salgono, ci pensano quelli alti e proporre la giocata offensiva. Insigne e Sansovini, dotatissimi tecnicamente, partono dalla fascia per accentrarsi con continue giocate. Gli 11 e 13 gol segnati rispettivamente dai due, confermando la loro vocazione al gol e la pericolosità dell’attacco biancoazzurro, completato dai 23 gol di Immobile, punta centrale. I due terzini titolari, invece, Zanon e Balzano hanno effettuato ben 7 e 3 assist vincenti in stagione. Come abbiamo ricordato, però, l’assenza pesante di Zanon quest’oggi priverà mister Zeman di un importante arma a sua disposizione. Vedremo se Bocchetti saprà rendere altrettanto.

Il Varese si dispone con un classico 4-4-2, con il doppio inserimento sulle fasce laterali. Cacciatore e Grillo dovrebbero giocare come al solito come esterni bassi, mentre per quelli di centrocampo, il tecnico Maran si trova in difficoltà. Out per squalifica Zecchin e per infortunio Rivas e Pettinari. Probabile che sia Pucino ad agire a destra, avanzando il suo raggio d’azione, con Nadarevic, unico superstite rimasto, dall’altra parte. E saranno proprio questi quattro a dover svolgere un doppio lavoro questa sera. Arginare la forza d’urto del Pescara e ripartire in velocità. Per Pucino una rete e due assist in stagione, per Nadarevic una rete e tre assist.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta