Sassuolo-Sampdoria, la lettera degli Ultras Tito al questore di Modena

C’è grande fermento per il big match di sabato tra Sassuolo-Sampdoria. I tifosi blucerchiati e quelli emiliani si stanno organizzando per raggiungere la città di Modena sede dell’incontro tra le due squadre. Gli sportivi neroverdi, tra le altre cose, potranno beneficiare di due pullman messi a disposizione dall’Assessorato allo Sport del Comune grazie all’intervento di Cà Marta e Calcagnoli Group. Per ciò che concerne quelli doriani invece la Federclubs sta organizzando diversi autobus per raggiungere l’Alberto Braglia. Gli Ultras Tito storico gruppo organizzato della curva sud ha pubblicato un comunicato sul proprio portale in riferimento alla possibilità dei possessori di tessera del tifoso di acquistare un solo biglietto per un amico non tesserato per poi presentarsi obbligatoriamente insieme. La lettera è rivolta al questore di Modena Giovanni Pinto e tra le altre cose si legge “Qualche anno fa l’occasione di partecipare ad una trasferta come questa avrebbe portato migliaia di sampdoriani a Modena, migliaia di sampdoriani che avrebbero riempito le strade, i negozi, i bar e i ristoranti della città. Apprendiamo però che, per l’ennesima volta, ci è vietato rivivere momenti meravigliosi come quelli. Il motivo? Lo conosce anche Lei, non abbiamo voluto sottoscrivere una tessera, la Tessera del Tifoso. Una libera scelta, da liberi cittadini quali ci siamo sempre sentiti. Una libera scelta che ha accomunato oltre 2000 tifosi sampdoriani. A dire il vero un’apertura da parte vostra c’è stata: via libera all’iniziativa “Porta con te un amico non tesserato”. Permetta però di obiettare una cosa: siamo maggiorenni, vaccinati e responsabili delle nostre azioni. Crediamo di non aver bisogno di un tutore che garantisca per noi… Crediamo invece di poterci impegnare nel far rivivere una giornata di entusiasmo, colori, passione… una di quelle giornate che non si vedono più in nessuno stadio d’Italia di questi tempi. Il calcio italiano ha bisogno della gente, come più volte ribadito sia dai vertici sportivi che da quelli dell’Osservatorio sulle Manifestazioni Sportive, e questo sarebbe il primo vero segnale importante in questo senso” Infine gli Ultras ricordano l’iniziativa di beneficenza di cui si stanno facendo portatori “Teniamo a ribadire la nostra piena volontà affinché i soldi dei biglietti acquistati dai sampdoriani sprovvisti di Tessera del Tifoso vengano destinati ad un fondo di solidarietà alle vittime delle alluvioni che hanno colpito la Liguria e speriamo di cuore che queste nostre semplici ma dirette parole servano a far aprire la libera vendita dei biglietti della partita Sassuolo – Sampdoria in egual modo per TUTTI.”

Notizie Correlate

Commenta