Varese, ESCLUSIVO/ Granoche: “Mi ha colpito l’umiltà dei miei nuovi compagni. Siamo da playoff, Maran crede in me”

Nemmeno il tempo di esordire con la nuova maglia che Pablo Mariano Granoche ha trascinato subito il Varese al successo sul campo dell’Albinoleffe grazie ad una splendida doppietta. La redazione di SerieBnews.com ha contatto in ESCLUSIVA l’attaccante uruguaiano per commentare questa nuova avventura in Lombardia:

La doppietta messa a segno sul campo dell’Albinoleffe è un ottimo biglietto da visita.

“Sono davvero contento, perchè non è facile inserirsi così velocemente nei meccanismi di una squadra e fare bene subito. Per un attaccante, poi, segnare all’esordio è il massimo”.

Chi ti ha sorpreso più di tutti?

“Non c’è un giocatore in particolare. Mi ha colpito soprattutto l’umiltà dei miei compagni, che sono molto giovani e hanno voglia di fare e di raggiungere obiettivi importanti”.

Quali sono gli obiettivi del Varese?

“Il campionato è ancora lungo, ma i playoff sono lì. Lotteremo fino alla fine per esserci, non possiamo più nasconderci”.

Il rapporto con Rolando Maran?

“Ho un buonissimo rapporto col mister, che è stato il mio primo allenatore in Italia ai tempi della Triestina. Maran ha sempre creduto nelle mie potenzialità e mi valorizza”.

Perchè hai deciso di lasciare il Novara?

“Il club piemontese aveva deciso di puntare su altri attaccanti e quindi ho preferito guardarmi intorno. La panchina mi stava stretta”.

A fine stagione cosa farai?

“Torno di sicuro al Chievo, proprietario del mio cartellino”.

di GIACOMO AURIEMMA

Notizie Correlate

Commenta