Padova, ds Foschi: “Riscattiamo subito il ko di Bari. Milanetto resta qui”

E’ un Rino Foschi senza peli sulla lingua quello che si presenta in conferenza stampa a due giorni dalla partitissima col Verona: il diesse del Padova ha parlato di mercato, lotta per la promozione e altro ancora: “L’innesto in difesa? Volevamo prenderne uno con grande esperienza e personalità, – si legge su Padovagol.it – ma se non siamo riusciti a prenderlo anche per difficoltà altrui. Pesoli è sfumato all’ultimo e avremmo dovuto cedere un nostro difensore, Acerbi potevamo prenderlo anche l’ultimo giorno ma non mi pareva il caso di spendere tutti quei soldi. Cacia? E’ stato chiacchierato molto ma non ho mai detto che fosse sul mercato. Quando lo voleva la Sampdoria mi sono guardato intorno e l’avrei anche accontentato se voleva, ma il Lecce non voleva darlo in prestito. E sono contentissimo che sia rimasto con noi, e lui lo è altrettanto. La mancata convocazione a Bari? E’ stato un mio desiderio. Il nostro centrocampo? Fosse arrivato Bacinovic ne avremmo ceduto uno per fare un giovane e un “vecchio”, ma poi è saltato e quindi sono rimasti con noi senza problema. Milanetto al Lugano? Non c’è nessuna ipotesi”. Foschi chiude poi con una battuta sulla sconfitta di Bari e sul prossimo impegno di campionato: “L’ultima non è stata una buona prestazione, anzi una delle più brutte, e non ci appartiene. Adesso giocheremo un derby importante per il Veneto, mi auguro che sia una partita corretta in campo e sugli spalti. Non ci aspettavamo che andassero così bene, ci ho lavorato per sette bellissimi anni!”.

Notizie Correlate

Commenta