Brescia, Cordova: “Vorrei rimanere, ma non a queste condizioni”

Il centrocampista del Brescia Nicolas Cordova

“Io vorrei rimanere, certo non a queste condizioni, è dura iniziare la settimana quando non sai se andrai in campo per scelta tecnica o per altri motivi”. Questo lo sfogo del centrocampista de Brescia Nicolas Cordova, rimasto ormai ai margini del progetto Brescia. Il giocatore cileno si è detto comunque disponibile a restare a Brescia, consapevole di poter dare ancora una mano ai propri compagni: “La situazione non è ancora chiusa, parlerò con il direttore nei prossimi giorni, sono in scadenza di contratto e ancora non ho visto nessuno, però sono convinto di poter rimanere e di poter ancora dire la mia in questo gruppo. Capisco che la società ha bisogno di valorizzare i giovani, ma io faccio ancora parte di questa squadra, di questo progetto. All’inizio mi hanno chiesto di giocare trequartista, e io ho detto che per 2, 3 partite potevo farlo, ma non sapevo quanto potevo reggere fisicamente; era solo una questione di sicurezza, poi io ho dato la disponibilità anche per giocare terzino destro. Qualcuno ha pensato che volessi andare via, ma non è così.
Ho 33 anni, però ho ancora la possibilità di giocarmela con tutti, Calori è ancora in fase di conoscenza, lasciamolo lavorare in pace, deve ancora capire alcune cose”.

Strano il destino di Cordova, non gioca in serie B nel Brescia, eppure potrebbe ritrovare una maglia di prestigio come quella della nazionale cilena: “Ho parlato con l’allenatore del Cile (Claudio Borghi ndr.) a Dicembre, mi ha detto che se ricomincio a giocare un pensierino ce lo può ancora fare. La concorrenza è molta, da Vidal a Cardona a Medel, e io giocando in B parto pure svantaggiato”.

Lorenzo Marrucci

Notizie Correlate

Commenta