Livorno, Filkor sprona la squadra:”Dobbiamo dare tutti di più! Fuori la grinta”

Attila Filkor

Un punto in classifica nelle ultime quattro gare disputate in campionato testimonia il delicatissimo momento del Livorno. Novellino ed i suoi proseguono il lavoro alla ricerca della giusta formula che possa far uscire dalla crisi gli amaranto. La ricetta dell’ungherese, Attila Filkor è chiarissima: “Non e’ facile superare un momento così, ma dobbiamo dimenticare e guardare avanti. Se fino ad oggi in campo ognuno di noi ha dato il 100% e non è bastato, dobbiamo fare in modo di lottare per dare il 120%”.
Manca un po’ di autostima?
“No non credo, siamo giovani, ma con personalita’ bisogna essere piu’ cattivi
agonisticamente parlando, più grinta”.
Cinquanta punti da raggiungere sono un sogno in questo momento?
“50 credo sia la quota salvezza, sono tanti, ma il tempo c’è e ci sono ancora tante partite da giocare, guai a non crederci…”
Tipico scherzo del destino, nei momenti difficili ecco che appare il Sassuolo: per Filkor due anni non proprio felicissimi in emilia e qualche infortunio di troppo non gli hanno permesso di lasciare un segno indelebile. Ora però può farlo con il Livorno e proprio contro la sua ex squadra…
“Per noi d’ora in poi sono tutte gare difficili, loro sono molto tranquilli, vanno a mille all’ora e
hanno una buona classifica, ma non credo siano migliori di noi. Dobbiamo cercare di fare cose semplici e portare a casa punti”.
Novellino rischia?
“Non posso sapere, ma quando le cose non vanno bene si rischia tutti”.
Il Presidente ha detto che vede una squadra nervosa, è così?
“E’ possibile, ma quando lavori bene durante la settimana e vuoi fare bene il sabato in campo, se
ciò non accade è inevitabile che poi non sei sereno. Anzi sei anche molto arrabbiato”
Tifoso di chi ?
“Prima di tutto del Livorno e spero di far bene con questa maglia. In seria A mi piace molto il gioco del Napoli”.

di Simona Poggianti

Notizie Correlate

Commenta