Reggina, si prova a cambiare pelle

 

La ripresa degli allenamenti fa subito emergere una novità tattica per la Reggina, pronosticata dopo lo sventato esonero di Breda. Il tecnico si è soffermato sul 4-2-3-1, modulo già visto nel secondo tempo contro il Verona. Le sfuriate di Foti devono aver già fatto effetto, se viene cambiato lo schema nonostante il sesto posto in classifica. A proposito, non è avvenuto il confronto tra il presidente e la squadra. Tuttavia, risulta che il massimo dirigente sia ancora arrabbiato per le ultime brutte prestazioni, e forse lo farà presente in settimana all’interno dello spogliatoio.

Spiccava l’assenza di Emiliano Bonazzoli. Il capitano è arrivato al Sant’Agata in taxi alle 16, quando cronisti e pubblico erano già stati gentilmente allontanati dal campo di allenamento. Non sono mancate stavolta le proteste dello sparuto gruppo di tifosi, che da qualche settimana deve digerire la sola visione dei primi 20 minuti di seduta, prima che scattino le porte chiuse totali dal mercoledì.

Paolo Ficara

Notizie Correlate

Commenta