Bari, Forestieri, il Pescara ti ricorda qualcosa?

Fernando ''El Topa'' Forestieri

 

Baby prodigio. E’ sempre stata questa l’etichetta di Fernando Forestieri da Rosario, Argentina, stessa città di un certo Messi. Il ragazzo naturalizzato italiano (vanta diverse presenze con le selezioni giovanili azzurre) è un classe ’90 e da quest’anno veste la maglia del Bari, in prestito dall’Udinese, ma è conosciuto nel nostro paese già da 4 anni. Arrivato in Italia portato dal Genoa, ha esordito in Serie B nel gennaio 2007 in una partita dei grifoni contro il Pescara e mai debutto è stato più bello. Infatti Forestieri segnò il gol del Genoa in quella partita che tuttavia si risolse in favore degli abruzzesi. Ma ormai eravamo di fronte ad un predestinato, a soli 17 anni era già sulla bocca di tutti. Quell’anno non fece altre presenze in prima squadra e tornò in Primavera, con cui vinse il Torneo di Viareggio, in quell’anno magico per lui. L’anno successivo viene ceduto in comproprietà al Siena che lo fa esordire in Serie A a soli 18 anni, collezionando 17 presenze condite da una rete all’Inter, mentre la stagione successiva trova poco spazio con i toscani e a gennaio viene mandato in prestito al Vicenza, dove gioca una buona seconda parte di campionato cadetto segnando 5 reti in 19 presenze. Qualcosa sembra non funzionare più come prima. Il club ligure continua a non puntare su di lui e nel 2009 lo gira in prestito al Malaga, in Spagna. Qua disputa una stagione simile a quella col Siena, con 19 presenze e una rete, al Maiorca, perlopiù entrando dalla panchina. Gli anni passano e di Forestieri si comincia a dire che non vale tutto il clamore sucistato per lui qualche anno prima. Lo scorso anno si immalinconisce 6 mesi a Udine, che nel mentre ne ha rilevato la comproprietà al Genoa, senza mai giocare e a gennaio ennesimo prestito in Serie B, stavolta ad Empoli. In Toscana diventa protagonista di una buona seconda parte di torneo, realizzando anche 3 reti in 17 presenze, tutte giocate da protagonista. E veniamo all’estate scorsa dove il giocatore viene riscattato alle buste dal Genoa, che però lo cede a titolo definitivo di nuovo ai friulani, che a loro volta lo mandano in prestito al Bari. Come abbiamo avuto modo di notare, la carriera di questo ragazzo ha avuto parecchi alti e bassi e in questo turbinio di prestiti, buste, riscatti e controriscatti, probabilmente ci ha rimesso lo stesso Forestieri. Domani al San Nicola arriva il Pescara, ti ricorda qualcosa Fernando?

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta