Ascoli, la situazione si fa disperata

Tifoseria dell'Ascoli

 

La situazione in casa Ascoli si sta facendo man mano sempre più disperata. I punti di penalizzazione per la squadra marchigiana sono diventati addiritura 10, mentre quelli in classifica sono -1, a 11 lunghezze dalla zona salvezza. Praticamente il campionato del club marchigiano è come se non fosse iniziato, con 11 giornate di ritardo dalle altre. Dopo un buon inizio di stagione, con 7 punti in 4 partite, le cose sono andate via via peggiorando con inopinate sconfitte in casa, soltanto due pareggi rimediati in extremis con Reggina e Grosseto e punti di penalizzazione che sono diventati sempre di più. Se qualche giornata fa la situazione era brutta, ma ancora rimediabile e allenatore e giocatori si ritenevano discretamente tranquilli, adesso non c’è più tempo da perdere e bisogna cominciare ad inanellare vittorie sia in casa che fuori, altrimenti il campionato dei marchigiani potrebbe essere irrimediabilmente compromesso già al termine del girone d’andata. L’occasione per la prima vittoria della risalita viene dalla prossima gara in casa contro il Modena, un altra squadra in difficoltà, seppur con 10 punti in classifica. E’ chiaro che le cose in campo devono cambiare radicalmente, i giocatori più rappresentativi della squadra (i vari Di Donato, Vasco Faisca, Guarna, Peccarisi, Soncin) si devono prendere le loro responsabilità e guidare i più giovani, mentre quelli con maggior talento, come Sbaffo, Romeo, Beretta, Boniperti, Papa Waigo, devono definitivamente dimostrare quel che valgono. Solo così l’undici di Castori riuscirà perlomeno a rientrare nel gruppone che si giocherà la permanenza in Serie B. Sarà una maratona che si deciderà all’ultimo minuto dell’ultima partita.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta