Brescia, De Maio accusa:”Io e El Kaddouri insultati per tutta la gara da Sforzini”

Sebastien De Maio

 

Grosseto-Brescia giocata sabato scorso allo stadio Zecchini e terminata 2-0 per i padroni di casa non è ancora finita e ha avuto una coda polemica in queste ore. Il difensore delle rondinelle Sebastien De Maio infatti, espulso quasi a fine gara per una brutta reazione nei confronti dell’arbitro, accusa un giocatore del Grosseto per insulti razzisti. Ecco le sue parole:”Sforzini ha insultato me e El Kaddouri da inizio partita etichettando me come negro di m…. e algerino di m…. il mio compagno. Quando questi insulti si sono ripetuti anche vicino al direttore di gara che ha sentito tutto, ma non è intervenuto, non ci ho visto più e ho reagito male contro di lui, facendomi espellere. A fine gara ho ricevuto le scuse di Ugolotti e di Alfageme, scuse ripetute anche su Facebook dall’attaccante ex Brescia. Sono cose che non accetto, peraltro all’arbitro non l’ho ne toccato ne insultato, ho solo espresso il mio disgusto, forse con toni un pò accesi, ma ero veramente esasperato. Spero solo, a questo punto di non ricevere due o tre giornate di squalifica per non aver fatto nulla. Sarebbe la beffa oltre al danno”.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta