Serie B, Empoli-Reggina 3-2 le pagelle

Francesco 'Ciccio' Tavano

Ecco le pagelle di Empoli-Reggina:

Empoli 4-4-2:
Pelagotti 7: nella vittoria dell’Empoli ci mette tutte e due le sue mani. Interventi importanti che danno i tre punti alla sua squadra.
Ficagna 5.5: il nuovo arrivato non è ancora al massimo della forma. Ceravolo e Rizzato gli scappano da tutte le parti, a metà della ripresa esce stremato.
(Tonelli) 6: ordinato quando entra in campo.
Mori 6.5: bravo al centro della difesa a proteggere la porta di Pelagotti.
Stovini 7: la sua esperienza al centro della difesa è fondamentale. Alza un muro difficile da superare.
Regini 6: importante il suo peso specifico nel reparto difensivo.
(Fatic’) sv
Coppola 6.5: partita sopra le righe al centro del campo, un giocatore fondamentale.
Valdifiori 6: alle spalle di chi finalizza e si prende i meriti c’è un giocatore straordinario che corre per 90 minuti.
Signorelli 7: un goal da togliere il fiato, ma non solo. Signorelli gioca una grande partita, dando qualità a ogni pallone che tocca. Nella ripresa cerca anche la doppietta, sfiorandola per un paio di centimetri. Aglietti a fine partita gli concede la standing ovation.
(Moro) sv
Saponara 6.5: quando parte e mette il turbo è difficile da prendere. Oltre alla corsa ha anche grande tecnica, ottima partita. Il goal che sblocca la partita è un merito importante.
Coralli 6: il capitano torna da un infortunio che l’ha tenuto fuori diverso tempo. L’impegno è massimo, ma la forma ancora tutta da trovare.
Tavano 7: cosa altro dire di questo ragazzo che va sempre in goal? Altra partita da incorniciare e tre punti arrivati anche grazie a lui.

All. Aglietti 7: quando fai due goal dopo soli sette minuti non può essere un caso. Il tecnico ha preparato la partita alla perfezione, riuscendo a tirare fuori i suoi da una situazione difficile. Un risultato fondamentale contro un avversario importante.

Reggina 4-3-1-2:
Kovacsik 5: sul primo goal ha le sue colpe, non riesce a trattenere un tiro da fuori di Tavano. Non la sua migliore giornata.
Cosenza 6: il migliore del reparto difensivo calabrese, i compagni però non lo aiutano.
Emerson 5: dietro è lento e involuto, non riesce mai a stare dietro a Tavano e company. Stasera per il brasiliano è stato un incubo.
Marino 5.5: incerto nei primi minuti cresce però col passare del tempo. Un buon difensore che oggi però non è entrato in gara.
(Ragusa) 6: prova a mettere ordine in una situazione non facile da gestire. Ha anche il merito di buttarla dentro al minuto 92, per una partita che è viva fino all’ultimo minuto.
D’Alessandro 5: era partito titolare come la sorpresa di Breda, ha deluso per involuzione e giocate nulle.
Rizzo 5: balla davanti la difesa, concedendo troppo agli avversari. Sostituito da Breda dopo 19 minuti, oggi per il giovane è una bocciatura. Il talento ce l’ha, saprà rifarsi.
(Barillà) 5.5: da peso specifico al centrocampo, ma anche lui delude oggi.
De Rose 6.5: il fedelissimo di Breda non delude. Buono il filtro al centro del campo e importante la riproposizione in avanti. Stasera è stato il migliore per la Reggina.
(Campagnacci) 6.5: entra e da una scossa, non riesce però a trovare il goal che riapre la gara.
Rizzato 5: nel primo tempo si da un gran da fare, provandoci in tutti i modi e andando spesso vicino al goal. Nella ripresa si eclissa un pò.
Missiroli 6: le giocate ci sono, stasera gli è mancata la continuità. Il goal all’ultimo minuto gli vale la sufficienza.
Ceravolo 6: si da un gran da fare lì davanti, ma la sfortuna non lo premia.
Bonazzoli 5: nel primo tempo è assente senza giustificazioni. Si fa vedere a sprazzi, ma stasera non è mai stato decisivo.

All. Breda 6: la Reggina gioca senza dubbio un ottimo calcio. Il Mister dovrà lavorare in settimana per capire cosa è successo nei terribili primi sette minuti, che hanno finito per condizionare tutta la partita. Davanti non è arrivato il goal, ma la squadra ha prodotto molto. Dietro invece la difesa non ha retto il confronto con Tavano e Saponara.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta