Colpo dalla B, l’Atalanta si prende il gioiello: Inter beffata

I bergamaschi, dopo aver riscattato Demiral, puntano con decisione al gioiello appena retrocesso col suo club: Inter beffata

Il calciomercato entra nel vivo. Scossa, anche prima della fine ufficiale della scorsa stagione, da alcuni colpi top che cambieranno la geografia delle squadre interessate dagli acquisti, la campagna trasferimenti per la stagione 2022/23 non ha di certo esaurito le sue novità.

Gian Piero Gasperini sorridente
Gian Piero Gasperini © LaPresse

Sebbene fuori dalle Coppe Europee dopo ben 5 partecipazioni consecutive- di cui tre nella prestigiosa Champions League – l’Atalanta di Gian Piero Gasperini non sembra avere alcuna intenzione di ridimensionare il suo processo di crescita. Il riscatto, un po’ inaspettato, di Merih Demiral per 20 milioni è lì a testimoniare l’ambizione del club orobico. Che però non vuole fermarsi qui. La dirigenza bergamasca starebbe infatti per piazzare l’affondo decisivo per un giovane gioiello italiano, già giocatore dell’Under 21 azzurra, appena retrocesso in Serie B nella stagione testè conclusa.

L’Atalanta affonda il colpo per Cambiaso: Inter al palo

Andrea Cambiaso in azione
Andrea Cambiaso © LaPresse

Già nel mirino dei top club italiani nello scorso mercato di gennaio, Andrea Cambiaso ha pagato a caro prezzo l’infortunio occorso proprio contro l’Inter – una delle squadre che già lo corteggiava -lo scorso 25 febbraio. L’assenza prolungata dai campi, oltre che danneggiare il Genoa – poi retrocesso – ha cambiato le priorità di mercato dei club che si contendevano il ragazzo. In corsa, per davvero, è rimasta solo l’Inter pigliatutto, che avrebbe però già quasi concluso il tesseramento di Raoul Bellanova dal Cagliari per una delle caselle ‘esterno di fascia’. Proprio l’allentamento del pressing nerazzurro avrebbe favorito l’entrata in scena dell’Atalanta, decisa a soffiare il gocatore alla concorrenza.

In occasione della gara tra Italia ed Irlanda Under 21 dello scorso 14 giugno ad Ascoli, c’è stato già un incontro tra Tony D’Amico, nuovo direttore sportivo dell’Atalanta, accompagnato dal dirigente orobico Gabriele Zamagna, Giovanni Bia, manager di Cambiaso. L’accordo potrebbe essere trovato sulla base di 7-8 milioni: un prezzo di saldo in confronto alla valutazione fatta dal Grifone appena 6 mesi fa. La volontà del giocatore poi, potrebbe sorprendentemente giovare alla causa bergamasca. Cambiaso a Bergamo avrebbe ambizioni di titolarità difficilmente immaginabili nella super squadra che Marotta sta confezionando all’Inter per Simone Inzaghi.