Coronavirus, partite troppo ravvicinate | Attacco in tv del capitano!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:59

Nonostante la ripresa del calcio giocato in giro per l’Europa, non mancano così le polemiche per le gare troppo ravvicinate: la rabbia del capitano

Dresda

Dresda (Getty Images)L’emergenza Coronavirus ha messo in crisi anche il mondo del calcio, anche per quanto riguarda il movimento calcistico in Germania. Nelle ultime ore sono arrivate critiche aspre da parte del capitano della Dinamo Dresda, Chris Lowe, che si è infuriato per le gare troppo ravvicinate. La compagine della 2.Bundesliga (Seconda Divisione tedesca) è ad un passo dalla retrocessione dopo la sconfitta per due a zero contro l’Holstein Kiel. Inoltre, per diversi casi di positività riscontrate durante questo periodo tutto il Dresda ha dovuto affrontare 14 giorni di quarantena obbligatoria posticipando così la ripresa del campionato. E così in lacrime ai microfoni di Sky capitano Lowe ha svelato: “Ci spacchiamo il cu** ogni tre giorni e questi sono i risultati”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, il Milan scopre Colombo | Prestito in Serie B

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, la Lazio sfida il Milan per il gioiello | I dettagli

Coronavirus, Lowe non ci sta: la polemica!

Dresda
Dresda (Getty Images)

Dopo soltanto una settimana di allenamenti, la squadra sta giocando ogni tre giorni. E così capitan Lowe, con la voce strozzata, ha polemizzato: “Sinceramente credo che uno di quelli nel DFL, Christian Seifert (capo DFL, ndr) o chiunque, stia pensando per un secondo a noi sta succedendo nelle nostre teste? Non importa a loro!”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato, nuova pretendente per Scamacca | Milan avvertito

Infine ha inveito contro i capi della Bundesliga: “Sono seduti nelle loro sedie da ufficio da 5000 euro e noi siamo gli idioti che devono togliersene di dosso.  La stessa cosa sarebbe successa al Bayern o al Dortmund o solo a noi?”

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato Benevento, clamorosa idea in attacco | Può arrivare gratis