Ripresa Serie B, club pronti ad una condizione: le ultime di BNEWS

Ripresa Serie B, i club si preparano, ma il campionato potrebbe riprendere soltanto ad una condizione: le ultime di SerieBnews.com

Federer
Pallone Serie B (Getty Images)

Sono giorni complicati quelli che il calcio italiano continua a vivere, nonostante i primi piccoli via libera arrivati con la Fase 2. La Serie A resta in attesa di capire il proprio futuro, mentre spinge per la ripartenza, lasciando trapelare anche un po’ di timido ottimismo per un effettivo ritorno in campo. Più cauta resta la Serie B, ad oggi al centro matematico tra il possibile ritorno della A e la sospensione definitiva della Serie C: una posizione di incertezza che ogni presidente di categoria ha lasciato trapelare nel corso delle proprie sortite con i media, nel corso del lockdown. Eppure, la voglia di ripartire c’è (ed è anche tanta), ma ad una sola imprescindibile condizione.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, UFFICIALE il colpo a zero dalla Serie B | Beffa Milan

Ripresa Serie B, club pronti ad una sola condizione: le ultime di BNEWS

Serie B ripresa campionato
Gabriele Gravina (Getty Images)

Secondo le ultime indiscrezioni raccolte dalla redazione di SerieBnews.com, la Serie B è pronta e vogliosa di ripartire, ma ad una sola condizione: ricevere aiuti economici da parte della FIGC per l’attuazione del protocollo sanitario. Se è pur vero che gran parte delle società cadette hanno già allertato e bloccato tutte le strutture necessarie per il ritiro in quarantena, l’ostacolo principale restano i costi e le spese che queste dovrebbero affrontare per l’applicazione totale delle norme dettate dall’eventuale protocollo sanitario. Cifre davvero elevate, sostenibili soltanto dai club di Serie A e a malapena (o per nulla) da quelli di Serie B. Una cattiva notizia, dunque, per la grande voglia di calcio che il campionato cadetto ha dimostrato nelle sede istituzionali. Una voglia che ha, addirittura, portato i club di B a dare la propria disponibilità per riprendere a giocare nell’immediato futuro e di poter proseguire le competizioni anche nel corso del mese di agosto.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, dalla Serie B la carta vincente per Tonali

Serie B
Vincenzo Spadafora, ministro dello Sport (Getty Images)

Insomma, dal futuro della Serie A passa obbligatoriamente anche quello della Serie B. Un giro economico e di aiuti che, in caso di ripartenza, la FIGC potrebbe elargire al campionato cadetto per supportare i club nelle spese e nei costi per l’attuazione del protocollo sanitario. Una condizione essenziale per la ripresa della seconda serie.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: 

Coronavirus | Stop definitivo Serie C: ecco tutti i dettagli

Calciomercato, ufficiali due rinnovi in Serie B