Frosinone, il patron Stirpe: “Noi promossi senza Play-off altrimenti…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:37

Il presidente del Frosinone Maurizio Stirpe parla del possibile stop definitivo dei campionati: intervento duro del patron dei ciociari

Frosinone Stirpe
Maurizio Stirpe, presidente del Frosinone (Getty Images)

Il presidente del Frosinone Maurizio Stirpe è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli trattando diversi temi, a partire dal difficile momento del calcio italiano. Il patron della società giallazzurra si è quindi soffermato sulle diverse possibilità di riprendere i campionati di Serie A e Serie B: ecco le sue parole.

LEGGI ANCHE >>>>Frosinone, grande gesto contro il coronavirus | Donati 7 respiratori

LEGGI ANCHE >>>>Coronavirus, Galliani : “Finire il campionato e vendere la Serie A’

Frosinone, Stirpe all’attacco: “Impensabile ripartire senza pubblico”

Frosinone Stirpe
Maurizio Stirpe (Getty Images)

Poche parole ma decise, dure. Maurizio Stirpe non ci sta ed è pronto a non iscrivere il suo Frosinone in caso di sole due promozioni dirette in Serie A, nell’eventualità di uno stop definitivo dei campionati. “Due retrocessioni e due promozioni nei campionati di A e B non sono previsti dalle normative“, ha detto Stirpe che ha poi aggiunto: “Se non dovessero disputarsi i Play-Off, la terza sarebbe promossa automaticamente in A. In caso contrario sono pronto a non iscrivere il Frosinone al prossimo torneo“.

Per tutte le ultime notizie sul campionato di Serie B CLICCA QUI!

La squadra di Nesta ha infatti ‘chiuso’ l’annata al terzo posto con 47 punti a e -2 dal Crotone. Una situazione complicata per la quale Stirpe pensa ad una proposta: “Sono disposto a spalmare le gare su due stagioni o, da settembre, riprendere e far slittare i prossimi campionati di Serie B”.

Calciomercato Frosinone Nesta serie a
Alessandro Nesta (Getty Images)

Un caos che potrebbe dunque trovare una soluzione nelle prossime settimane, con l’emergenza Coronavirus che ha messo in ginocchio il calcio italiano e non solo. “E’ impensabile tornare in campo senza pubblico“, ha concluso Stirpe, “con il dovere di fare tamponi ai calciatori ogni 4 giorni. Ci sono emergenze che hanno la priorità“.

LEGGI ANCHE >>>>Frosinone, furia Stirpe | ‘Pronti ad agire per vie legali’

LEGGI ANCHE >>>>Frosinone, ESCLUSIVO Stirpe: “Due soluzioni se non si può rigiocare”. Poi ‘minaccia’!

S.C