Serie B, ESCLUSIVO Mutti: “Ecco chi mi ha sorpreso. Per la A non punto solo su Tonali”

Bortolo Mutti Serie B Calciomercato
Bortolo Mutti (Getty Images)

L’ex allenatore del Livorno ha fatto il punto sul campionato cadetto e sui giovani più interessanti ai nostri microfoni

Il campionato di Serie B è alle battute finali. A commentare quest’ultima parte di stagione ci ha pensato ai microfoni di ‘SerieBnews.com‘ Bortolo Mutti, ex tecnico del Livorno: “Il finale di stagione è ancora molto incerto. Questo è un bel campionato”.

Cosa si aspetta dalla lotta per la vetta?
“Penso che Brescia e Palermo abbiano i requisiti maggiori per staccare subito il biglietto per la A. Per il terzo posto ci sarà una bella bagarre. Potrebbero versificarsi crolli da chi sta davanti o recuperi da parte di chi sta dietro”.

C’è una squadra che la ha maggiormente impressionata?
“Il Lecce ha avuto un approccio importante, da matricola ambiziosa. Ora sta raccogliendo il seminato. Bisogna dare merito al lavoro e al gioco che la squadra sta proponendo. Mi sarei aspettato invece di più dal Verona. Ora è lì e se la gioca: sarà una delle protagoniste per il terzo posto”.

Serie B, ESCLUSIVO Mutti: “Male Crotone e Venezia. Tutino può dire la sua in A”

Bortolo Mutti, allenatore al momento in cerca di una nuova avventura, ha continuato a parlare del campionato cadetto in esclusiva ai microfoni di ‘SerieBnews.com’.

Anche la lotta per non retrocedere è tutt’altro che chiusa.
“Anche qui non si ha certezza. Dopo l’exploit del Livorno, che si è tolto dalle difficoltà, la situazione ancora è aperta. Carpi e Padova a parte, che sembrano soffrire maggiormente in questa situazione, la sorpresa negativa di questa stagione è il Crotone: non mi sarei mai aspettato di vedere la squadra in questa posizione. Anche il Venezia sta facendo male”.

CLICCA QUI per tutti gli ultimi aggiornamenti di mercato.

Quali sono i giovani che potrebbero dire la loro in A?
Tonali è il prototipo perfetto. Credo che anche Tutino del Cosenza possa essere collocato in una buona prospettiva di A. Dopo un campionato del genere può dire sicuramente la sua”.

È pronto per tornare ad allenare dopo la parentesi con il Livorno?
“Non vedo l’ora che si apra qualcosa. Sono stanco di aspettare. Mi auguro di tornare il prima possibile. C’è stato qualche rumors ma nulla di concreto”.

Simone Ducci