Palermo, l’ad Facile: “Zamparini non tornerà. Rispetteremo le scadenze”

Zamparini (Getty Images)
Zamparini (Getty Images)

Caos Palermo: dopo le voci sul licenziamento di Rino Foschi e le dimissioni del presidente Richardson, l’ad rosanero Facile ha provato a fare chiarezza

A Palermo continua a regnare il caos. La squadra di Stellone ha perso la vetta della classifica e fuori dal campo la situazione è precipitata, tra il grido di aiuto di Bellusci e le dimissioni del presidente Clive Richardson. In giornata hanno provato a far tornare la quiete prima Rino Foschi e poi Emanuele Facile, che ha rasserenato gli animi: “Pagheremo entro le scadenze gli stipendi ai calciatori, ma capisco il loro stato d’animo e io cerco di dare supporto alla società – le parole del’ad rosanero a sportnews.eu -. Della squadra, invece, si occupa Rino Foschi.

Per tutte le notizie di mercato CLICCA QUI!

Palermo, l’ad Facile assicura: “Zamparini non tornerà”

Nelle ultime ore si è parlato anche di un possibile ritorno clamoroso di Maurizio Zamparini, che ha messo in mora il Palermo: “Non c’è assolutamente questa possibilità – replica Facile -. Peraltro non è una messa in mora vera e propria, ma ci ricorda di quelli che erano stati gli intenti. Il piano prevede il versamento delle risorse finanziarie entro certe date e verrà fatto”. L’ad rosanero glissa, invece, sulla trattativa per la cessione del club con Raffaello Follieri, che intanto ha rinnovato il suo interesse: “Non posso rispondere, soprattutto in un momento come questo. Le accuse di Richardson? Replicheremo al momento e nel modo opportuni”.