Calciomercato Serie B, gli affari saltati all’ultimo: Dezi, Monachello e non solo

Calciomercato Serie B
Hotel Da Vinci Milano, sede calciomercato

Il mancato passaggio del centrocampista a Salerno non è stata l’unica sorpresa dell’ultimo giorno di mercato

Affari che si sono conclusi, ma anche trattative che non sono riuscite a decollare e che sono saltate all’ultimo istante. Caso esemplare è quello di Jacopo Dezi. Mentre Parma e Salernitana avevano trovato l’accordo per Emanuele Calaiò, il centrocampista ha preferito restare in Emilia, facendo saltare così il trasferimento. Un affare sfumato sul gong, un po’ come quello che avrebbe portato Monachello al Padova: l’attaccante è rimasto in forza al Pescara. Nella giornata di ieri Foggia, Cremonese e Cosenza non sono riuscite a concretizzare la trattativa legata a Carretta e Cicerelli. L’esterno classe 1990 avrebbe dovuto lasciare i grigiorossi per trasferirsi in Puglia e i ‘satanelli’ avrebbero a sua volta liberato Cicerelli, destinazione Cosenza. Il mancato passaggio del nativo di Gallipoli ha però fatto saltare anche l’altro affare. L’arrivo di Karamoko Cissé al Carpi ha impedito il trasferimento in biancorosso di Simone Andrea Ganz, rimasto ad Ascoli.

Calciomercato Serie B, dal caos Palermo ai ‘No’ al Perugia

Nonostante la scadenza del proprio contratto a giugno, Andrea Rispoli, Mato Jajalo e Haitam Aleesami sono rimasti al Palermo. Il caos societario che ha portato al licenziamento di Rino Foschi ha avuto ripercussioni anche sul mercato. I tre giocatori, che avevano offerte da club di Serie A e (il bosniaco e il norvegese) anche da società estere, sono rimasti in rosanero per via del fatto che non è stato possibile intavolare alcuna trattativa. I problemi nel capoluogo siciliano non sono però finiti: ora rischia anche Stellone. Anche il Perugia ha dovuto fare i conti con trattative non concluse, in questo caso però si parla di affari in entrata. Sfumato Cacciatore, che si è accasato al Cagliari, gli umbri hanno provato a regalare a Nesta un difensore facendo un tentativo per Casasola, che è però rimasto a Salerno dopo essere stato acquistato dalla Lazio.