Giuseppe Pillon (Getty Images)

Il ds Repetto non stravolge il Pescara: solo operazioni intelligenti nel calciomercato invernale, per continuare a sognare la Serie A.

La Serie A rimane un obiettivo concreto, nonostante il passo falso all’Adriatico con la Cremonese. Il calciomercato del club abbruzzese è stato, fino ad ora, avaro di colpi di scena. Dopo il colpo Bettella dall’Atalanta, arrivato per rimpolpare la difesa di Pillon dopo la cessione al Venezia di Fornasier, si sono susseguite voci su un possibile addio di due pilastri biancazzurri: Capitan Brugman e Gaetano Monachello. Il presidente Sebastiani li ha prontamente blindati per questa sessione di mercato, smentendo ogni trattativa in uscita.

Per tutte le trattative di mercato CLICCA QUI

Calciomercato Pescara: ufficiale il ritorno di Bruno, Fornasier va a Venezia

E’ un lavoro oculato e certosino, quello svolto dal ds Repetto. Nessuna rivoluzione per quella che è al momento la terza forza del campionato cadetto, in piena corsa promozione. Puntellata la difesa, è stato da poco ufficializzato il ritorno di Alessandro Bruno in Abbruzzo. Il centrocampista, dopo un anno a Livorno, è già abile e arruolabile per la sfida alla sua ex squadra. Per l’attacco Cocco potrebbe partire: Sebastiani sogna il colpo Tumminello. Un undici titolare quasi identico a quello visto fino ad ora. Pillon dovrebbe inserire Bettella in difesa e Bruno in mediana, in attesa di conoscere un eventuale (improbabile) nuovo arrivo in attacco.

 

PESCARA (4-3-3)

Fiorillo, Ciofani, Gavrillon, BETTELLA, Del Grosso, Memushaj, Brugman, BRUNO, Pepin Machin, Mancuso, Marras.

A disp. Kastrati, Melegoni, Campagnaro, Scognamiglio, Farelli, Crecco, Del Sole, Perrotta, Capone, Kanoutè, Balzano, Monachello.   All. Pillon