Massimo Oddo Crotone
Massimo Oddo, Crotone (Getty Images)

Arrivato al posto di Stroppa, i risultati di Oddo sulla panchina del Crotone sono stati disastrosi e in caso di sconfitta contro il Venezia, scatterebbe l’esonero

L’avventura di Massimo Oddo a Crotone non è cominciata nel migliore dei modi e il suo tempo sembra già finito. A fine ottobre la società ha deciso di allontanare Stroppa che nelle prime nove giornate aveva raccolto soltanto 11 punti in serie BKT, restando lontano dalla zona playoff. Il suo sostituto però ha peggiorato la situazione e il bilancio è inequivocabile: 4 sconfitte e 1 pareggio in cinque partite e squadra scivolata in zona playout, a -2 dalla retrocessione.

Crotone, il Venezia dell’ex Zenga è decisivo per Oddo

Il cambio di marcia che serviva per rimontare la classifica, ha avuto l’effetto contrario e un altro passo falso farebbe scattare l’esonero. L’obiettivo del Crotone infatti è ritornare subito in Serie A, salutata l’anno scorso con molti rimpianti. L’allenatore era Walter Zenga che liberato a fine stagione è ripartito anche lui dalla Serie B, prendendo in corsa la guida del Venezia con buoni risultati. Proprio domenica pomeriggio, nella partita decisiva per il futuro di Oddo, l’ex Zenga arriverà all’Ezio Scida per giustiziare il suo sostituto. I lagunari sono in salute e arrivano da 4 successi nelle ultime 6 partite, con la zona playoff distante solo 2 lunghezze. Il Venezia quindi non farà sconti e proverà a vincere questa trasferta, molto importante per il loro cammino.

Crotone, in caso di esonero di Oddo pronto il ritorno di Stroppa

Dopo il 3-0 subito dal Bologna in Coppa Italia, il Crotone ha avuto due settimane per preparare questa partita, dopo essere stati a riposo nella scorsa giornata. Una sfida decisiva per il futuro di Oddo, molto vicino al terzo esonero della giovane carriera. Il primo è arrivato a Pescara, quando dopo 24 giornate di Serie A, ha lasciato la squadra all’ultimo posto senza vittorie. L’anno scorso quello con l’Udinese che dopo una striscia di 11 sconfitte di fila (nuovo primato negativo del club) era a forte rischio retrocessione. Il tecnico abruzzese è appeso a un filo, anche un pareggio potrebbe non bastare e in ogni caso sulla panchina del Crotone tornerebbe Stroppa, forse allontanato troppo presto.