Insigne
Roberto Insigne (Getty Images)

Benevento e Cosenza stanno disputando una discreta stagione in Serie B. Il merito è anche di Insigne, Tutino e Palmiero, elementi di proprietà del Napoli che stanno dimostrando i loro talenti.

In questa prima parte di stagione la Serie B sta mettendo in mostra i propri gioielli, sui quali sono sempre vigili i club di Serie A. Tra questi c’è sicuramente il Napoli di Ancelotti che, nonostante abbia una squadra di assoluto livello, è perennemente in cerca di nuove elementi per rafforzare la rosa anche in ottica futura.

Tra i calciatori più seguiti dal club di De Laurentiis ci 3 elementi provenienti dalle giovanili napoletane. Parliamo di Roberto Insigne del Benevento, Luca Palmiero e Gennaro Tutino del Cosenza. Entrambi i profili, di proprietà del club allenato da Ancelotti, stanno facendo bene con i propri club. Il fratello minore del più celebre Lorenzo Insigne, si sta imponendo nel club campano a suon di buone prestazioni, avendo già realizzato 3 gol e 5 assist nelle 10 apparizioni conquistate.

Anche Palmiero e Tutino stanno facendo le fortune del club calabrese. Il primo, l’iniziale periodo trascorso più in panchina che in campo, ha convinto il tecnico Braglia, il quale gli ha affidato la sua linea mediana sin dal 1’ nelle ultime apparizioni. Il secondo invece sta dimostrando di essere un elemento già maturo per fare bene anche in Serie A. Clicca qui per tutte le notizie del Napoli!

Calciomercato Napoli, l’ascesa di Tutino, Palmiero e Insigne jr.

Tutino
Gennaro Tutino (Getty Images)

Insigne, Palmiero e Tutino stanno disputanto un’ottima stagione con i propri club di Serie B. Quest’ultimo in particolare sta letteralmente trascinando il Cosenza con prestazioni di altissimo livello. Nelle 11 apparizioni in campionato è già andato a segno in 5 occasioni, attestandosi come capocannoniere della squadra. In Calabria il ragazzo ha imparato a giocare in posizione più centrale dietro alla prima punta, divenendo estremamente duttile e in grado di ricoprire più ruoli dal centrocampo in su.

Al termine della stagione i tre calciatori faranno ritorno a Napoli e quello sarà il momento dove si deciderà il loro futuro. Tutino sembra essere l’elemento più pronto a giocare in palcoscenici importanti e non è da escludere una sua permanenza proprio nel capoluogo campano.

Per Insigne e Palmiero potrebbe esserci la possibilità di un ennesimo prestito magari in un club neopromosso in Serie A o nuovamente nel campionato cadetto. L’idea sarebbe quella di far continuare loro il processo di crescita in una dimensione meno esigente. La cosa certa è che all’ombra del Vesuvio non intendono privarsi di questi potenziali talenti.