Serie B esonero Mandorlini Cremonese Livorno Lucarelli Tedino Palermo Suazo Brescia Stroppa Crotone
Andrea Mandorlini @ Getty Images

La Cremonese è l’ultima squadra che ha deciso il cambio della guida tecnica. Nelle prime undici giornate, sono già sei le panchine ‘saltate’ in serie B

Nonostante il pareggio sul campo del Verona, la Cremonese ha deciso alla fine di sollevare dall’incarico il tecnico Mandorlini e di affidare la guida tecnica della prima squadra a Massimo Rastelli. Si tratta del sesto esonero stagionale in Serie B e in precedenza BresciaCarpiPalermoVenezia Crotone avevano optato per il ribaltone in panchina. I tifosi della Cremonese ai augurano adesso di invertire immediatamente la rotta e di migliorare l’attuale dodicesimo posto in classifica, ma vediamo nel dettaglio quello che è il ruolino di marcia delle compagini sopracitate dopo il cambio in panchina.

Serie B, ecco i vari trend dopo il cambio in panchina

Il Brescia ha cambiato letteralmente marcia dopo l’arrivo di Corini al posto di Suazo: 3 vittorie e 4 pareggi nelle ultime sette gare di campionato e ottavo posto nella graduatoria generale di Serie B con 15 punti. Il Carpi, invece, continua ad inanellare risultati negativi dopo il ritorno di Castori: 1 vittoria, 3 pareggi e 3 sconfitte e penultima posizione a quota 6 punti. Non si ferma più il Palermo che, dopo il ritorno di Stellone, ha conquistato la bellezza di 13 punti nelle ultime cinque gare (4 vittorie e 1 pareggio) e che è adesso la seconda forza del torneo cadetto. Chiudiamo con Venezia e Crotone: il club lagunare ha vinto tre delle ultime quattro gare dopo l’arrivo di Zenga ed è adesso tredicesimo, mentre Massimo Oddo guida il Crotone da appena due gare e ha racimolato solo un punto (1 pareggio e 1 ko). Adesso tocca a Rastelli: la Cremonese riuscirà a migliorare il suo rendimento con il cambio in panchina?