Andrej Galabinov (Getty Images)

Alla scoperta dei peggiori giocatori che hanno deluso le aspettative nelle prime sette giornate del campionato di Serie B: la nostra Flop-11

Anche la Serie B si ferma per la seconda pausa stagionale per le Nazionali. Queste prime giornate hanno messo in evidenza talenti in rampo di lancio e certezze del campionato (questa la Top-11), ma anche giocatori che hanno reso ben al di sotto delle aspettative. Ecco la Flop-11 delle prime sette giornate.

Serie B, la Flop-11 delle prime sette giornate: Stroppa in panchina

Luca Mazzoni – 11 gol subiti in 6 partite, uno ogni 49 minuti. Il ritorno in Serie B con il suo Livorno è da incubo.

Angelo Corsi – Il terzino è sempre presente con il suo Cosenza (6 presenze e 488 minuti disputati), ma mai incisivo per la squadra rossoblu. Il salto di categoria si fa sentire.

Emanuele Suagher – Tra le delusioni di questo avvio di campionato vi è senza dubbio il Carpi, peggior difesa del campionato insieme a Padova e Foggia. La retroguardia emiliana, guidata da Suagher, fa acqua da tutte le parti.

Maurizio Domizzi – L’età avanza anche per l’ex Udinese (38 anni lo scorso giugno), che comincia a perdere colpi con il suo Venezia.

Antonio Porcino – Un gol a referto, peraltro ininfluente contro il Pescara, per il terzino del Livorno che, nonostante l’avanzamento a centrocampo, fatica a rendersi pericoloso per la propria squadra.

Nico Pulzetti – Ancora nessun acuto per il giocatore del Padova in queste prime sette giornate di campionato. Un digiuno non da lui, centrocampista con il vizio del gol.

Giovanni Di Noia – L’attacco del Carpi stenta, e la manovra è piuttosto lenta e prevedibile. Tra i giocatori più deludenti c’è il centrocampista classe ’94 in prestito dal Chievo.

Francesco Valiani – Come Domizzi, anche l’ex Bologna e Parma ha perso lo smalto dei tempi migliori. Il centrocampista del Livorno fatica tremendamente nella mediana granata.

Andrej Galabinov – Dopo l’esperienza in Serie A con la maglia del Genoa ci si aspettava tutt’altro rendimento dall’attaccante dello Spezia, ancora fermo a quota 1 nella classifica marcatori.

Libor Kozak – Ancora a secco dopo sette partite tra campionato e Coppa Italia. L’attacco del Livorno è fermo a 4 reti e l’ex Lazio sta faticando tremendamente a trovare la via del gol.

Andrea Nalini – Un gol, un assist e una classifica piuttosto deficitaria con il suo Crotone. Grande passo indietro per l’attaccante rossoblu dopo le ottime annate in Serie A.

All. Giovanni Stroppa – Nonostante la conferma in blocco dei giocatori che hanno sfiorato la seconda salvezza in Serie A, il suo Crotone naviga nelle parti basse della classifica e non vince dallo scorso 17 settembre. La sua posizione non può che essere in bilico.

FLOP 11 (4-3-3): Mazzoni; Corsi, Suagher, Domizzi, Porcino; Pulzetti, Di Noia, Valiani; Galabinov, Kozak, Nalini. All. Stroppa

Enrico Pecci