Serie B, tre allenatori fanno le carte al campionato

Benny Carbone

 

Tre allenatori che quest’anno hanno guidato per qualche mese altrettante squadre di Serie B fanno le carte al campionato, pronosticando le due neopromosse dirette e le partecipanti ai plyoff. Comincia Benny Carbone, già tecnico del Varese a inizio stagione prima di essere sostituito da Maran:”Torino e Verona per me finiranno nei primi due posti della classifica. Il Toro è la squadra più forte del campionato e in più ha un grande mister come Giampiero Ventura. Dopo il brutto tonfo col Verona, si sono portati via un punto importante da Castellammare per poter ripartire al meglio. Ventura è stato bravo anche nel corso della stagione a modificare qualcosa a livello tattico per risultare sempre meno prevedibile. Gli scaligeri giocano bene al calcio, sono affiatati e Mandorlini gli ha trasmesso la mentalità vincente. Il punto debole è l’inesperienza. Pescara e Sassuolo? I primi sono un pò la variabile impazzita, ma bisogna che da qui a fine campionato rimangano a questi ritmi e non è facile, i secondi sono una squadra molto compatta che però va in difficoltà quando viene attaccata. Ma ha anche un giocatore da Serie A come Sansone. Per il resto, Varese ai playoff di sicuro e Samp che rischia tanto”.

Gianluca Atzori

 

E proprio l’ex allenatore dei blucerchiati, Gianluca Atzori, a intervenire per secondo e anche lui vede favoriti Torino e Verona:”La mano di mister Ventura si vede e la squadra non può fallire. Inoltre, hanno una certa rilevanza i tifosi che in quella squadra, così come al Verona e alla Samp, fanno la differenza. I granata rischiano solo se si rilassano, al contrario del Verona che ha un entusiasmo devastante che adesso si può trasformare in adrenalina. Il Sassuolo, invece, mi sembra in calo, nonostante la vittoria sull’Albinoleffe e la partita di stasera contro l’Empoli dirà molto. Il Pescara potrebbe avere un calo fisico da qui a fine stagione, visto che non ne ha ancora avuto. La Samp? I playoff li raggiunge”.

Gigi Cagni

 

Infine, Gigi Cagni, esonerato dal Vicenza due settimane fa:”Io dico Torino e Pescara, anche se i granata, dovendo centrare solo i playoff potrebbero essere demoralizzati e incappare in un brutto guaio. Il Pescara non ha mai avuto cali, mi incuriosisce, sono molto giovani e magari questo calo neanche arriverà. Il Sassuolo, invece, mi sembra troppo Sansone-dipendente, se non segna lui non lo fa nessuno. Il Verona? L’ho visto col Vicenza e mi sembra un pò stanco, ma magari era solo colpa del fatto che aveva giocato una partita dispendiosa come quella contro il Torino lunedì scorso. Playoff? Brescia e Padova in pole, ma occhio alla Samp…”.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta