Juve Stabia-Crotone, le pagelle del primo anticipo della 24ma giornata di Serie B

Marco Sau festeggiato dai suoi compagni

 

Ecco le pagelle di Juve Stabia-Crotone:

JUVE STABIA

Seculin 6: Non può nulla sui gol e per il resto è poco impegnato

Maury 5,5: Rimane sulle sue tutto il primo tempo, nella ripresa si sposta in mezzo, ma fa rimpiangere Baldanzeddu assente per infortunio

De Bode 5: Va subito in confusione regalando a Calil un pallone che il brasiliano calcia sul portiere. Poi rifà lo stesso errore e stavolta Calil non perdona. Prende una pallonata in testa su un tiro di Maiello. Esce ancora frastornato nel secondo tempo. Burtta serata per lui

(dal 8′ st Biraghi) 6,5: Bella prova dell’ex giovanili dell’Inter. Grande passo e bel piede. Spinge molto più di Dicuonzo a sinistra e nel secondo tempo compone una coppia devastante con Raimondi

Mezavilla 5,5: Il centrale difensivo non è il suo ruolo, ma lo interpreta con esperienza. Di testa i palloni sono tutti suoi, ma sul passo breve fa fatica

Dicuonzo 5: Per lui Gabionetta è un incubo. Il brasiliano parte dalla sua parte e non riesce mai a bloccarlo, ma d’altronde è in stato di grazia il suo diretto avversario. Non spinge neanche quando ha la possibilità di farlo

Erpen 6: Forse non meriterebbe la sostituzione a metà ripresa. Non è l’Erpen migliore che alla Juve Stabia ricordino, ma disputa una buona gara. Prova qualche iniziativa e sfiora una rete che sarebbe da antologia.

(dal 20′ st Tarantino 5,5) Dovrebbe spingere al massimo, ma in poco più di 25 minuti fa meno di quel che ha fatto Erpen. Qualche cross, ma perlopiù dalla trequarti, senza mai spingersi sul fondo

Cazzola 5: Forse le continui voci di mercato lo destabilizzano e non offre una buona prova. Le sue consuete incursioni offensive non si ripetono quest’oggi e non lo si vede neanche in copertura

Danucci 5: Sostituisce Mezavilla in mezzo al campo che deve arretrare in difesa, non ne combina una giusta. In ritardo nelle chiusure che dovrebbero essere il suo forte e nessun apporto alla fase offensiva. Giustamente cambiato nell’intervallo da mister Braglia

(dal 1′ st Raimondi) 6,5: Dà vivacità ala manovra stabiese. Lui si che ha il passo da esterno. E’ veloce, tecnico e mette buoni palloni in mezzo. Meriterebbe qualche chance in più da titolare

Scozzarella 5,5: Non ha il passo da esterno e si vede. Nel primo tempo soffre un pò sulla fascia sinistra. Nella ripresa va in mezzo al posto di Danucci, ma non lo si segnala mai

Danilevicius 6: Il vecchio bomber colpisce anche se ha una mezza occasione. Lavora soprattuto di sponda o al servizio della squadra, ma appena ha una palla alta da buttare dentro lo fa senza problemi

Sau 6,5: Non è il miglior Sau dell’aanno, ma crea un occasione d’oro, con Vinetot che salva sulla linea e offre l’assist a Danilevicius per il gol della speranza. Nel finale fallisce il gol del pareggio e poi beffa il Crotone con un gol in mischia

Allenatore, Braglia 6: Col cuore la sua squadra raggiunge il pari nel finale. Ma non era stata una grande Juve Stabia fino ad allora

 

CROTONE

Belec 5,5: Esce male forse sulla rete di Danilevicius, non può nulla sulla rete di Sau che segna a un metro dalla linea di porta

Correia 6: Buona prova del portoghese. Non spinge quasi mai, ma dalla sua parte non passa quasi nessuno

Vinetot 6,5: Il salvataggio quasi sulla linea di porta gli vale quasi come un gol. Tiene a bada gli attaccanti della Juve Stabia senza particolari problemi, anche se alla fine un suo liscio di testa stava per costare il pareggio che, tuttavia, arriva un paio di minuti dopo

Tedeschi 6,5: Degna spalla di Vinetot. Chiude tutti i varchi, soprattutto nel gioco aereo e annulla le punte stabiesi

Migliore 6: Ha di fronte a sè un cliente non facile come Erpen, ma non si fa intimorire. Chiude bene e spinge quando può. Unico neo, un ammonizione nel primo tempo

Eramo 6: Bella prova in fase difensiva e soprattutto offensiva per lui. Nel finale non riesce ad arginare la rimonta delle ‘vespe’

Maiello 6: Il ragazzo di proprietà del Napoli ha corsa, resistenza e un buoni inserimenti. Da una mano anche dietro. E’ alla sua quinta presenza da titolare, da ora in poi spera di trovare più spazio

(dal 23′ st Galardo) 5,5: Avrebbe dovuto portare esperienza e calma a centrocampo. La palla andava tenuta di più. La Juve Stabia recupera nel finale anche per colpa dei giocatori del Crotone che non ‘mettono in ghiaccio’ la palla

Florenzi 6,5: Il ragazzo prodotto del settore giovanile della Roma è un gran bel giocatore. Gioca come centrale dei tre a centrocampo e fa girare la squadra. Un suo inserimento nel primo tempo ‘rischia’ di far raddoppiare la sua squadra. Batte tutte le punizioni pericolose della squadra perchè ha un buon piedino. Giocatore da seguire

Calil 7,5: Che coppia con Gabionetta. Segna una doppietta decisiva con due colpi da biliardo. Duetta col compagno brasiliano e fa impazzire la difesa campana. Giocatore ritrovato e di categoria superiore

Sansone 6: Mezzo voto in meno per il troppo nervosismo del ragazzo italo-tedesco. Quando parte difficilmente lo fermi, si intestardisce un pò troppo e in un occasione perde la possibilità del tiro da buona posizione. E’ giovane e sta crescendo

(dal 27′ st De Giorgio ) 6: Si prende qualche fallo nel finale per far respirare la squadra, ma alla fine Sau pareggia i conti

Gabionetta 7,5: Viene da chiedersi come mai la coppia Calil-Gabionetta gioca in Serie B e neanche in una squadra di prima fascia, con tutto il rispetto per il Crotone. Il brasiliano ex Torino sforna due cioccolatini per il compagno di squadra con due straripanti azioni personali. Non lo prendono mai gli avversari. Se mettesse la testa a posto e trovasse un pò più di continuità sarebbe da grande palcoscenici

(dal 40′ st Mazzotta s.v)

Allenatore, Drago 6,5: Che trasformazione! Eredita una squadra alla prese con una serie di sconfitte consecutive, ma questo non si vede proprio stasera. Imbriglia la Juve Stabia e con la coppia tutta verdeoro davanti manda in tilt la difesa avversaria. Rispetto al precedente tecnico, rinforza la mediana con un giocatore in più e toglie un trequartista. Mossa azzeccata. Nel finale però la squadra va in debito d’ossigeno e la Juve Stabia pareggia

 

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta