Serie B, Il Regolamento playoff 10/11


La complessa formula dei playoff è così regolamentata:
La squadra terza classificata acquisisce direttamente il titolo sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato di Serie A TIM solo se il distacco dalla 4ª classificata supera i 9 punti. (Non si è verificato lo scarto per la promozione diretta della terza classificata).
Qualora il distacco in classifica non superi i 9 punti, la terza squadra che acquisisce il titolo sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato di Serie A TIM è individuata con la disputa di playoff tra le squadre che, a conclusione del Campionato, si sono classificate al 3, 4, 5 e 6 posto, secondo lo schema seguente:
a) la squadra 3 classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la 6 classificata; la gara di andata viene disputata sul campo della sesta.
b) la quarta classificata gioca una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra 5 classificata; la gara di andata viene disputata sul campo della squadra quinta classificata.
c) a conclusione delle due gare risulta vincente la squadra che ha ottenuto il maggior numero di punti (non si ragiona come nelle gare Uefa, i gol in trasferta non valgono doppio in caso di parità); in caso di parità di punteggio (per esempio una vittoria per 2-0 in casa e una sconfitta per 2-1 in trasferta), per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti. In caso di ulteriore parità (per esempio due pareggi o una vittoria per 2-0 e una sconfitta per 2-0), viene considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del campionato (per questo è importante raggiungere la miglior posizione di classifica possibile)
Non si disputano tempi supplementari durante la semifinale. Le squadre vincenti delle gare di cui sopra disputano una gara di andata e una di ritorno. La gara di andata viene disputata sul campo della squadra in peggior posizione di classifica al termine del Campionato. A conclusione delle due gare, risulta vincente la squadra che ha ottenuto il maggior numero di punti. In caso di parità di punteggio per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti. In caso di ulteriore parità verranno disputati due tempi supplementari di quindici minuti ciascuno. Nel caso permanga parità dopo i tempi supplementari, verrà considerata vincente la squadra in miglior posizione di classifica al termine del campionato;
La squadra vincente dopo le due gare andrà in Serie A.
Per la stagione sportiva 2010/2011 la formazione della classifica finale del Campionato Serie Bwin, al fine di individuare le squadre che acquisiscono il titolo sportivo per richiedere direttamente l’ammissione al Campionato di Serie A TIM e le squadre che retrocedono direttamente al Campionato di 1° Divisione e quelle che debbono disputare il playoff ed i playout, nonché al fine di individuare le posizioni finali di classifica delle altre squadre, viene determinata come segue: in caso di parità di punti fra due o più squadre, si procede alla compilazione di una graduatoria grazie alla classifica avulsa fra le squadre interessate, tenendo conto, nell’ordine:
a) dei punti conseguiti negli incontri diretti fra tutte le squadre della c.d. “classifica avulsa”;
b) della differenza tra reti segnate e subite nei medesimi incontri;
c) della differenza tra reti segnate e subite nell’intero campionato;
d) del maggior numero di reti segnate nell’intero campionato;
e) del sorteggio
DIFFIDE e SQUALIFICHE
Al termine del campionato e in vista dei play off le diffide vengono azzerate, mentre i giocatori che all’ultima giornata della regular season vengono squalificati, o perché ammoniti e già in diffida o perché espulsi direttamente e fermati dal giudice spoortivo per una o più giornate scontano i turni di squalfiica nei play off.

Notizie Correlate

Commenta