La missione affidata dalla dirigenza del Bari a mister Vivarini è una e sola: cercare di fare più punti possibili fino a gennaio per poi rafforzare la rosa biancorossa durante la finestra invernale di calciomercato, in vista della volata finale che mette in palio la promozione in Serie B.

De Laurentiis Bari
De Laurentiis (Getty Images)

A Napoli la famiglia De Laurentiis deve fare i conti con una situazione che sta diventando sempre più turbolenta, ma anche quella barese è una piazza esigente. La città vuole tornare ai fasti di un tempo dopo il fallimento di un anno e mezzo fa e la dirigenza vuole fare le cose in grande per accontentare i propri tifosi. A Vivarini sono stati promessi ben quattro o cinque colpi alla riapertura del mercato, si interverrà in più zone del campo: nel mirino ci sono un difensore centrale e un mancino, un centrocampista e una prima punta, che dovrebbero permettere il salto di qualità sferrando il decisivo assalto alla vetta, attualmente occupata dalla Reggina.

Intanto le prime risposte però dovranno arrivare dal campo. Il pareggio rimediato nell’ultimo turno di campionato contro la Vibonese ha lasciato più di un rammarico nello spogliatoio dei “Galletti”, visto che il calendario presentava un turno agevole rispetto alle dirette concorrenti. Ora sono 8 i punti di distanza dalla capolista Reggina, il derby in programma domenica sul campo del Bisceglie rappresenta però una ghiotta occasione per riprendere il proprio cammino in campionato. Vivarini è ancora imbattuto dal suo arrivo sulla panchina biancorossa, ma ora è tempo di accelerare e inanellare successi consecutivi. Soprattutto in vista di gennaio.

Raffaele Caruso