Intervenuto in conferenza stampa, Piero Braglia, allenatore rossoblù, ha parlato in vista di Cosenza-Cremonese, undicesima giornata del campionato di Serie B

Serie B, anticipo Cittadella-Cosenza: Venturato sfida Braglia
Piero Braglia @ Getty Images

Queste le parole di Piero Braglia, allenatore del Cosenza, in vista di Cosenza-Cremonese, partita valida per l’undicesima giornata del campionato di Serie B, in programma domani alle 21: “Abbiamo sbagliato due partite in modo clamoroso perché a mio avviso non avevamo recuperato né fisicamente né mentalmente – si legge su ‘IlCosenza.it‘ – L’Entella oltretutto aveva avuto un giorno di riposo in più, la verità però è che noi abbiamo sbagliato totalmente l’approccio alla partita. Forse pensavamo di essere diventati bravi tutto d’un tratto“.

Il responsabile sono io perché li mando io in campo, anche chi è subentrato non è riuscito a dare il suo apporto, tutti hanno fatto male. Il Cosenza in generale ha toppato la partita, compreso me che sono l’allenatore. Adesso bisogna guardare avanti, è inutile continuare a farci del male. Dobbiamo essere realisti, dalla mia squadra vorrei molto più coraggio, vorrei vederli come li conosco io e sarebbe anche ora. Vorrei un undici pieno di voglia e di temperamento, sono convinto che ci tireremo fuori dai guai. Ho buoni segnali per come li ho visti allenarsi ieri e io solitamente seguo i segnali positivi. Sento questa partita come tutte le altre, le precedenti in casa le abbiamo sbagliate per dei piccoli errori e per un po’ di sufficienza. Giochiamo come sappiamo fare e alla fine faremo i conti“.

LEGGI ANCHE —> Cosenza, Braglia recrimina: “I rigori ce li fischiano solo contro…”

Cosenza-Cremonese, Braglia: “Io sempre in discussione, ma dobbiamo vincere per noi”

Sulla sua panchina, segnalata come in bilico: “Braglia è sempre stato in discussione, se qualcuno pensa che io non abbia più voglia né capacità sbaglia di grosso. Dobbiamo vincere per noi, per riacquistare sicurezza e per i tifosi che non ci hanno mai lasciati da soli“.

Per tutte le notizie più importanti della giornata CLICCA QUI!

Su due suoi giocatori: “Corsi e Bittante sono dei buoni giocatori ma io non ridurrei il discorso ai singoli, qui si parla del Cosenza. Il capitano ha sempre giocato, ora viene da un infortunio pesante e ci sta che possa avere un momento di difficoltà. Bittante sta dimostrando di essere tornato ad ottimi livelli e ora ha acquistato il passo importante che aveva qualche tempo fa. Ho ancora due giorni per scegliere i titolari ma non ci si può fidare solo di undici giocatori all’interno di una rosa ampia“.