Dal campionato cadetto, alla Salernitana, al futuro. Questi alcuni temi contenuti nell’intervista rilasciata in esclusiva a SerieBnews.com da Elio Gustinetti, ex tecnico di diverse squadre

Elio Gustinetti (Getty Images)

Primo bilancio dopo sette giornate di Serie B..

“E’ ancora presto. Vedo un bel lotto di squadre che possono puntare alla promozione. Sarà la solita battaglia sia per salire che per restare nella categoria”.

C’è una squadra più di altre favorita per il passaggio in Serie A?

“Una in particolare non riesco ad identificarla in questo momento, forse il Perugia se riesce a mantenere le aspettative. Comunque tra un mese il campionato sarà più definito”.

Per essere aggiornato su tutte le notizie di Serie B CLICCA QUI!

Quale squadra può essere l’outsider e chi finora ti ha deluso?

“Forse la Salernitana può essere una sorpresa. Rispetto alla delusione, fermo restando che si sono giocate solo sette giornate, potrei dire il Frosinone perché è dietro, ma ha tutte le possibilità per riprendersi, ha un organico importante e in grado di riagganciare le zone alte della classifica”.

Leggi anche – FOTO BNEWS – Chievo, Pellissier premiato al Conference 403: le dichiarazioni

L’ultima stagione in cui hai allenato è il 2013/2014, alla guida dell’Albinoleffe in Lega Pro.  Come mai sei senza panchina da 5 anni?

“Non mi chiama più nessuno, probabilmente la categoria si è spostata su altri allenatori. Comunque mi sto dedicando alla famiglia”.

Se capitasse un’occasione?

“La valuterei”.

Q.G.