Il Cosenza ha regalato una giornata da sogno al piccolo Rayan, il bimbo marocchino aggredito nei giorni scorsi

Tifosi Cosenza
Tifosi Cosenza (Getty Images)

Bellissimo gesto del Cosenza. Contro il Pescara il match è già molto importante, visto che un’eventuale sconfitta lascerebbe la squadra di Braglia nei bassifondi della classifica. Il calcio, però, è anche mezzo di aggregazione e di unione che va oltre colori o etnie. Lo ha dimostrato il presidente dei calabresi, che ha invitato Rayan, il bimbo di 3 anni aggredito pochi giorni fa per essersi avvicinato a una neonata che era in un passeggino in via Macallé.

Leggi anche —–> Emmanuel Riviere, attaccante: età, biografia, caratteristiche tecniche e social

Cosenza-Pescara, giornata da ricordare per il piccolo Rayan dopo l’aggressione

Per tutte le notizie di mercato CLICCA QUI!

Dopo i comunicati e i messaggi di affetto e la visita del governatore della Calabria Oliveiro, per il piccolo Rayan oggi sarà una giornata da ricordare. Come raccontato dallo stesso Cosenza sui suoi profili social, contro il Pescara il presidente Eugenio Guarascio ha accolto al ‘ San Vito Gigi Marulla’ il bimbo di tre anni aggredito in via Macallé per aver provato ad avvicinarsi a una bambina in un passeggino. Rayan e la sua famiglia, infatti, nel prepartita hanno ricevuto dei regali personalizzati, tra cui una maglia del Cosenza. Poi si sono accomodati in tribuna per la sfida con il Pescara.

F.I.