La Juve Stabia è partita con due sconfitte nelle prime due partite di campionato e Denis Tonucci è consapevole del fatto che ci si aspettasse di più dalla squadra di Caserta

Juve Stabia Tonucci
Denis Tonucci (Getty Images)

Il ritorno della Juve Stabia in Serie B non è stato da sogno, almeno per ora. Nelle prime due giornate di campionato, infatti, per la squadra di Caserta sono arrivate due sconfitte nelle prime due giornata, contro Empoli e Pisa. Uno score che ha deluso anche gli stessi calciatori delle ‘vespe’: “L’inizio di campionato è stato al di sotto delle aspettative, ma abbiamo raccolto meno di quello che meritavamo – ha raccontato Denis Tonucci in conferenza stampa -. Ad Empoli gara strana, un rigore inesistente ci ha tolto un punto che avrebbe fatto morale, e con il Pisa un altro episodio come il gol annullato a Di Gennaro“.

Leggi anche —–> Benevento, Inzaghi: “Vogliamo la Serie A per restarci, ci divertiremo!”

Juve Stabia, Tonucci: “Bisogna restare umili, la Serie B è una giungla”

Denis Tonucci, difensore classe ’88 in forza alla Juve Stabia, ha fatto il punto sulle prime due partite della squadra di Caserta e su quello che aspetta le ‘vespe’. “Dobbiamo restare umili, abbiamo uno spirito battagliero e sono sicuro che ci aiuterà a fare bene – le parole riportata da ‘vivicentro.it’ -. Vogliamo dare lustro alla Juve Stabia in ogni campo. La Serie B é una giungla, ci sono tante gare difficilissime con anche due derby per noi”.

Per tutte le notizie di mercato sulla Serie B CLICCA QUI!

Poi il discorso si sposta sul prossimo avversario della Juve Stabia, il temibile Perugia: “É una squadra fortissima, ha un organico che può giocarsi la A. Dobbiamo rispettarli e dobbiamo andare lì per fare una guerra, magari limitando gli errori e cercando di trarre il meglio da tutti. Ci aspetta una battaglia, come ogni domenica, ma siamo pronti. Siamo sereni e concentrati, dopo la sosta siamo tornati tutti pronti per ripartire”. E sugli obiettivi: “Vogliamo salvarci il prima possibile. Sarà dura ma possiamo farcela!”

F.I.